I Celiaci possono mangiare la farina d’avena? Ecco la risposta

La farina d’avena si può ritenere senza glutine? I celiaci possono mangiarla senza avere soprese?  Dopo molte domande ecco la risposta

Avena barattolo vetro (Pexeles)
Avena barattolo vetro (Pexeles)

L’avena è un cereale coltivato in molte parti del mondo. E’ fonte di fibre, carboidrati, proteine e grassi. Inoltre è ricco di sali minerali, lecitine e vitamine. Consumando l’avena a beneficiarne, grazie alle caratteristiche che presenta, anche la nostra salute e il nostro benessere. Ad esempio regolarizza l’intestino, riduce i livelli di zucchero nel sangue, aiuta con la perdita di peso, diminuisce il colesterolo cattivo e accelera la rigenerazione dei tessuti.

Da  molto tempo però la farina d’avena è oggetto di dibattito per quanto riguarda la questione glutine. Se in alcuni Paesi dell’Europa la risposta è chiara, in Italia si vuole essere prudenti e molto attenti. L’AIC, si è espressa in merito. Quindi, è sicura per i celiaci? Ecco la risposta.

Potrebbe interessarti anche: 5 idee per utilizzare la farina d’avena e aiutare il cuore

I celiaci possono mangiare la farina d’avena?

Avena (Pexeles)
Avena (Pexeles)

Da molto tempo si discute su questo. L’AIC, ovvero l’Associazione Italina Celiachia, consiglia di consumare i prodotti sui quali ci sia la certificazione “senza glutine” e questo vale anche per la farina d’avena. Quindi da settembre 2021 l’avena è tra i cerali permessi, solo se le confezioni presentano la scritta “Gluten-free”.

In natura l’avena non contiene il glutine, ma ha una proteina simile la avenina, che potrebbe creare reazioni allergiche in chi è intollerante al glutine. Il problema però fondamentale, per il quale si consiglia di stare attenti che sia presente la dicitura specifica in etichetta, è dovuta al fatto che durante il processo di lavorazione, la farina possa essere contaminata.

Potrebbe interessarti anche: Panini all’avena in padella, leggeri e buonissimi: pronti in pochissimo tempo

Anche se in molti Paesi d’Europa, sembra che l’avena non venga considerata un pericolo, l’Italia preferisce essere cauta. Per questo si consiglia sempre, nel caso i cui si sia intolleranti al glutine ma si voglia usare la farina d’avena, di farlo sotto controllo medico. Solo un medico infatti, potrà valutare lo specifico caso e capire se per i celiaci può provocare un probabile fattore negativo o meno.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *