Festa della mamma 2022: quando e perché festeggiare

La festa della mamma si celebra per festeggiare tutte le mamme del mondo, un’occasione in più per ringraziare la persona che ci ha messo al mondo, ma qual è la data per il 2022? Scopriamolo insieme.

festività madre
Festa Della Mamma 2022 (Pinterest calendarena.com)

Di mamma ce n’è una sola ed è per tutta la vita. Ecco perché dovrebbe essere tutti i giorni la festa della mamma, ma in realtà questa festa ha delle origini molto più antiche che contemplano molteplici sfaccettature.

Ma tralasciamo per un attimo le origini di questa festa per parlare della data in cui cadrà nel 2022. Questione che lascia sempre un punto interrogativo dato che ogni anno può cambiare, proprio come succede con la festa del papà. Fino al 2000 questa festa si celebrava l’8 maggio, dopo di che si è deciso di far slittare la data alla seconda domenica di maggio, che quest’anno cade proprio l’8 maggio.

Dunque segnatevi sul calendario 2022 l’8 maggio come data per celebrare la festa della mamma. Il prossimo anno sarà invece il 14 maggio. Ora che abbiamo fatto chiarezza sul giorno esatto possiamo parlare delle origini di questa festa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Cose da fare con la mamma nel giorno della sua festa

Festa della mamma: le origini di questa festa dalla sua nascita al 2022

La festa della mamma ha origini davvero molto antiche. In alcune civiltà del passato veniva venerata la Grande Madre, divinità femminile e portatrice di vita, che per i Romani corrispondeva a Cibele, mentre per i Greci a Rea, madre di tutti gli dei. Dunque la donna durante questo giorno viene da sempre celebrata nella sua più grande espressione di femminilità, ovvero la maternità. E sempre nel mese di maggio, mese che decreta il passaggio dal freddo inverno alla calda estate.

madre e figlia
Mamma e figlia (Pexels)

Ma l’origine di questa festa come la conosciamo oggi risale al 1870, quando negli Stati Uniti Julia Ward Howe, femminista e pacifista americana, ne propose l’attuazione. Qualche anno dopo la richiesta provenne anche da Anna M. Jarvis per ricordare sua madre, attivista per la pace, dopo la sua morte. A seguito delle innumerevoli richieste da parte di Jarvis di istituire una giornata per celebrare tutte le mamme del mondo, le alte cariche pubbliche decisero di accontentarla. Fu così che la prima festa della mamma venne celebrata il 10 maggio 1909 a Grafton. E spettò sempre ad Anna scegliere il simbolo di questa festa: il garofano bianco, il fiore che piaceva tanto a sua madre.

Ma bisognerà attendere fino al 1914 prima che questa festa venga decretata cerimonia pubblica. Ciò avvenne quando il presidente americano Wilson decise che il giorno dei festeggiamenti sarebbe caduto la seconda domenica di maggio. E da quel momento fu sempre così. In Italia, invece, questa festa giunse molto tempo dopo. Fu infatti il senatore Raul Zaccari a inaugurarla per la prima volta nel 1956 a Bordighiera, stabilendo i festeggiamenti la seconda domenica di maggio. Solo due anni dopo diventò una vera e propria festa civile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Regali fai da te per la mamma: tante idee per stupirla nel giorno della sua festa

Ma poiché non è mai stata imposta una data comune in tutto il mondo, alcuni Paesi hanno deciso di festeggiare questa festa in altri periodi dell’anno. In Norvegia, ad esempio, cade la seconda domenica di febbraio, in Egitto il 21 marzo, in Thailandia il 12 agosto e in Argentina la seconda domenica di ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *