Mozzarella in carrozza: i passaggi per farla in modo perfetto

Ci sono una serie di passaggi da rispettare per fare in modo assolutamente perfetto la mozzarella in carrozza, vediamo quali sono.

mozzarella in carrozza
Mozzarella in carrozza (Facebook)

La mozzarella in carrozza è una delizia che in pochi riescono a tenere lontano. Si tratta di un antipasto, tipico della cucina campana, che ormai fa parte delle abitudini culinarie di tutta Italia. Due fette di pane racchiudono della filante mozzarella, vengono passate nell’uovo e nel latte (nel pangrattato o nella farina) e poi vengono fritte.

Già la descrizione basta per far capire la bontà di questo piatto. Tuttavia, nonostante sia un piatto molto diffuso, nonostante sia anche semplice da preparare, molte persone cadono in errori banali che compromettono il risultato finale. Ci sono dei piccoli passaggi che, se rispettati, riusciranno a darvi un risultato assolutamente perfetto.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Focaccia light con mozzarella e prosciutto: ha solo 210 Kcal

Si tratta veramente di poche accortezze, ma sono quelle che contano. Sono quelle importanti per la buona riuscita del piatto senza inconvenienti strani o imbarazzanti. Vediamo qui di seguito di che cosa si tratta.

Mozzarella in carrozza: qualche semplice accortezza

mozzarella
Mozzarella (Pixabay)

Se volete stupire tutti, e anche voi stessi, con una preparazione da veri professionisti, allora dovete fare attenzione semplicemente a queste poche cose:

  • Le fette di pane devono essere del giusto spessore: nè troppo sottili, ma nemmeno troppo spesse; la misura consigliata è di 3 mm;
  • Scolare la mozzarella: forse l’errore più diffuso è proprio questo, ma la mozzarella va assolutamente scolata altrimenti l’acqua contenuta esce durante la cottura e non permette alle fette di pane di diventare croccanti. Il tutto resterà molliccio, un aspetto assolutamente da evitare;
  • Eliminare l’olio in eccesso: questo è un passaggio che deve essere fatto a fine cottura, è indispensabile sempre per mantenere la croccantezza delle vostre mozzarelle.

Naturalmente questi consigli valgono sia se volete mantenere la ricetta originale, ovvero friggere le vostre mozzarelle, sia nel caso scegliate la versione più salutare, ovvero la cottura al forno. L’olio deve essere eliminato in entrambi i casi a fine cottura.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Mozzarella in carrozza, la ricetta secondo Cracco

Questo antipasto, molto semplice e veloce da preparare, con questi piccoli trucchi sarà saporito e croccante, pronto da gustare sia caldo e fumante, ma anche freddo. Una vera delizia per il palato di tutti. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *