Dimenticare subito quello che si legge: ecco perchè succede

Spesso capita di dimenticare subito quello che si legge, vediamo i meccanismi del cervello che portano a questo e cosa fare per ricordare.

leggere
Ragazza che legge (Pixabay)

Leggere fa parte della nostra quotidianità. Quando se ne parla si pensa sempre al fatto di leggere tanti libri, ma in realtà la lettura è fondamentale sempre, ogni giorno. Leggiamo notizie, leggiamo i cartelli stradali, leggiamo le informazioni appese a qualche bacheca, leggiamo per saperne di più su un argomento in particolare.

Tuttavia, ed è una cosa che succede a tutti, capita spesso di dimenticare quasi immediatamente quello che si è letto. Non è facile tenere a mente tutte le informazioni che si sono viste, ma non è un problema della persona, è proprio un meccanismo specifico del nostro cervello. Questo tende ad eliminare le informazioni che non sono utili alla sopravvivenza.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Ecco perché dovresti leggere in gruppo: tutti i benefici della lettura condivisa

Ecco perchè quando dobbiamo studiare ci mettiamo molto tempo. Ma vediamo qui di seguito i dettagli e tutto quello che sanno gli esperti su questo argomento. Inoltre, vedremo anche che cosa fare per ricordare di più mentre leggiamo.

Dimenticare quello che si legge: come funziona il cervello

leggere libro
Leggere un libro (Pixabay)

La nostra memoria ha dei meccanismi precisi di funzionamento. Quando le arrivano delle informazioni nuove, quelle che non sono utili o necessarie nell’immediato, tende ad eliminarle. Queste informazioni rimangono nel cervello per circa 80 minuti, ma se non sono utili per l’apprendimento o per la sopravvivenza vengono eliminate.

Le informazioni entrano nel cervello attraverso i sensi, ma se si legge il cervello non ha una parte attiva e partecipativa. Quindi, il modo migliore per ricordare quello che si sta leggendo è associarlo ad un’emozione o ad un ricordo. In questo modo rimarrà impresso nella memoria per più tempo. Inoltre, è necessario fermarsi di tanto in tanto durante la lettura e ripensare alle informazioni apprese, farne dei riassunti. Anche così la memoria le elaborerà e non le eliminerà.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Quando leggere ti può aiutare a ritrovare la pace interiore

Tutto questo, naturalmente, funziona se attorno c’è una condizione tale che permette di concentrarsi. La concentrazione è fondamentale per comprendere quello che si sta leggendo, senza comprensione non c’è memoria. Gli esperti consigliano di comprendere, di farsi delle domande mentre si legge, prendere qualche nota, fare uno schema. Questi piccoli accorgimenti aiutano a ricordare più a lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *