Riso giusto per ogni ricetta: come scegliere per un ottimo risultato

Ogni ricetta che prevede l’utilizzo del riso deve avere quello giusto tra le varie varietà offerte, vediamo quindi come scegliere.

riso
Riso (Pixabay)

Il riso è uno degli alimenti più consumati nel mondo. Ci sono, però, molte varietà diverse e ognuna ha delle caratteristiche proprie. Quindi, cambierà la consistenza dei chicchi, anche dopo la cottura, cambieranno i tempi di cottura stessi. Quindi, dal momento che il riso è coinvolto in numerose ricette, ognuna di queste necessita di un particolare tipo di riso.

Scegliere il tipo di riso adatto alla ricetta che si sta preparando è importante per il risultato finale. Ci sono alcune ricette che hanno bisogno di un riso più morbido dopo la cottura, altre che necessitano di chicchi solidi e distanziati tra loro. Non è così semplice capire quale varietà scegliere, ma cercheremo di farlo in questo articolo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Risotto primaverile alle zucchine: la ricetta con solo 190 Kcal

Grazie ad una ricerca nel web possiamo avere una guida da consultare ogni volta che dovete preparare qualcosa che prevede come ingrediente principale il riso. Ecco qui di seguito tutti i dettagli.

Riso giusto per ogni ricetta: la guida

Riso chicco lungo
Riso a chicco lungo (Pixabay)

Grazie al sito Mammafelice riusciamo ad avere una guida completa sul riso da scegliere per ogni occasione. Quindi, vediamo subito l’elenco:

  • Risotti: in questo caso le varietà migliori sono Carnaroli, Arborio, Vialone Nano e Baldo (come ultima scelta);
  • Riso alla cantonese: meglio scegliere Baldo e Thai Jasmine, rimangono sgranati e assorbono bene gli aromi;
  • Minestre: Vialone Nano, Arborio (per risultati cremosi), Baldo e Sant’Andrea;
  • Insalata di riso: Ribe, Carnaroli e Nero Venere dove i chicchi rimangono compatti dopo la cottura;
  • Sushi: Roma, se non trovate quello apposito;
  • Riso al vapore: Basmati, Patna e Thai Jasmine;

Come vedete alcuni tipi di riso sono indicati per diverse ricette, mentre altri solo per una in particolare. Se dovete preparare arancini, crocchette e cose di questo tipo il riso indicato è Originario e Roma. Invece, per paella e verdure ripiene, molto diffuse nella cucina italiana, andrà bene il Ribe per come resiste bene alla cottura.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Riso e dieta: è veramente un alimento adatto per perdere peso?

Con queste indicazioni i piatti che deciderete di preparare, che si tratti di una minestra calda o di un’insalata di riso fresca, dovrebbero risultare davvero perfetti. Gli ingredienti giusti danno sempre giusti risultati. Non vi resta che provare la prossima volta che vi metterete in cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *