Frutta e gastrite: quale riesce a combattere l’infiammazione

Con la gastrite quale frutta è meglio mangiare? Ce ne sono alcuni tipi che possono aiutare a combattere l’infiammazione, vediamo quali sono.

frutta per infiammazione
Pesche (Pixabay)

La gastrite è un’infiammazione della parete interna dello stomaco che può essere causata dal batterio Helicobacter pylori, ma può arrivare anche a causa di altri fattori. Ad esempio, un eccesso di alcol oppure alcuni farmaci possono scatenarla.

Si manifesta con bruciore allo stomaco e può essere un disturbo acuto oppure cronico. In base al tipo, ai sintomi e alla gravità della situazione, gli specialisti decideranno quale trattamento può essere il migliore. Tuttavia, interessando lo stomaco è chiaro che l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale in questo. Ci sono alcuni alimenti che non sono indicati e alcuni che possono aiutare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Combattere la pesantezza di stomaco: tutto passa per le sane abitudini

Ci sono alcuni tipi di frutti che possono aiutare a combattere l’infiammazione della mucosa dello stomaco. Vediamo qui di seguito quali sono secondo gli esperti.

Frutta e gastrite: ecco quale mangiare

Mal di stomaco
Mal di stomaco (Pexels)

Ogni persona è unica e diversa da un’altra. Quindi, la gastrite può manifestarsi in modi totalmente diversi. Può trattarsi di un bruciore di stomaco facilmente trattabile, come possono formarsi ulcere e manifestarsi gravi sintomi. Ad ogni modo, mangiare bene è importante per alleviare il fastidio. Tra gli alimenti che possono combattere l’infiammazione c’è la frutta. Soltanto alcuni tipi, però, eccoli:

  • Pesca
  • Mela
  • Agrumi
  • Melone
  • Nespola
  • Papaya
  • Noce di cocco

Anche pere e banane non recano disturbo ed è molto importante inserire nella dieta anche alcune verdure. Queste sono le zucchine, le carote e gli spinaci. Vanno bene anche gli yogurt magri, riso bianco, pasta, patate e pane bianco. Naturalmente nelle giuste quantità senza esagerare. Bisognerebbe consumare carne poco grassa come il pollo ed il tacchino. Qualche volta va bene anche il pesce.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Frutta e verdura del mese di maggio: i colori della nuova dieta

Fa bene il tè, la camomilla, l’aceto di mele e l’olio d’oliva. Tuttavia, ci sono degli alimenti che sono da evitare se non si vuole aggravare la gastrite. Questi sono l’alcol, il caffè, pomodori. In generale, però, vanno evitati i cibi piccanti e quelli molto grassi. In questo modo si può migliorare e tenere a bada l’infiammazione dello stomaco. È ovvio che questo non può escludere l’intervento degli specialisti, medici e nutrizionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *