Lo sport migliora le funzioni cognitive dei bambini e la loro resa scolastica. Lo studio

Un recente studio ha affrontato il tema dello sport legato all’infanzia, questo migliora le funzione cognitive dei bambini e li rende più bravi a scuola.

attività fisica bambini benefici
Team di calcetto bambini piccoli (Pixabay)

Un recente studio ha affrontato il tema dello sport legato all’infanzia, questo migliora le funzione cognitive dei bambini e li rende più bravi a scuola. Praticare un’attività fisica, qualsiasi essa sia, fa bene non solo alla salute, ma anche al cervello. Specialmente se questa viene praticata sin da piccoli. Lo afferma uno studio tedesco.

Pubblicato sul Journal of Clinical Medicine, lo studio effettuato dai ricercatori tedeschi ha scoperto una forte correlazione tra sport e concentrazione/funzioni logiche. In pratica, i ragazzini maggiormente coinvolti nello sport hanno evidenziato un migliore livello di apprendimento scolastico. Approfondiamo la questione.

Potrebbe interessarti anche → Mordersi la lingua e scricchiolii della mandibola di notte: come evitarlo

Perché far praticare sport ai bambini fa bene

bambini sport resa scolastica
Bambini in bicicletta (Pixabay)

I ricercatori tedeschi hanno studiato il comportamento di circa 6500 bambini, di cui metà bambini e metà bambine, di età compresa trai 5 e i 10 anni. Questi hanno esaminato i piccoli in base a vari fattori, poi messi in relazione alla resa scolastica:

  • Concentrazione
  • Forma fisica
  • Forza
  • Resistenza

Quello che è stato scoperto è incredibile. Si è notato che capacità fisiche sono strettamente connesse a quelle mentali. Migliore è la forma fisica e migliore è la funzione mentale. Tradotto: chi si applicava di più nello sport aveva funzioni cognitive migliori, maggiore concentrazione e migliore apprendimento. Insomma, andava meglio a scuola.

Tra i due gruppi, le bambine hanno fatto riscontrare maggiore successo, sia a livello di memoria che di concentrazione. Ma non solo, uno dei risultati che ha colpito di più è in relazione alla forma fisica. Bambini in sovrappeso avevano minore concentrazione e apprendevano di meno, ricevendo voti scolastici più bassi.

Sembra, dunque, che ci sia una forte relazione tra fisico e mente, specie in tenera età. Questo studio sottolinea, ancora una volta, l’importa dell’attività fisica anche per i bimbi più piccoli. Lo sport incide positivamente sulla formazione psicologica e ha un impatto importante sullo sviluppo cerebrale. Applicarsi positivamente allo sport comporta numerosi benefici, anche in termini di resa scolastica.

Potrebbe interessarti anche → Dormire bene è una questione di frutta: 3 frutti da scegliere e 3 da evitare

È importante far praticare esercizio fisico ai propri figli, per far sviluppare le loro funzioni cognitive, migliorare le prestazioni scolastiche e per renderli più preparati e agili mentalmente. Migliorare le capacità di concentrazione fa andare bene a scuola. Infine, lo sport aiuta i ragazzi a migliorare la propria autostima, a relazionarsi con i compagni e a fare nuove amicizie, nonché a sfogare l’enorme energia tipica della gioventù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *