L’alcool fa invecchiare precocemente, ne bastano pochi sorsi al giorno

Secondo alcuni studi, basterebbero alcuni sorsi di alcool al giorno per invecchiare precocemente, soprattutto a livello mentale e cognitivo, ma non solo.

invecchiamento abuso alcool
Gruppo di amici che brinda con alcolici (Unsplash)

Secondo alcuni studi, basterebbero alcuni sorsi di alcool al giorno per invecchiare precocemente, soprattutto a livello mentale e cognitivo, ma non solo. Non è necessario sbronzarsi pesantemente ogni giorno per invecchiare prima. Eccedere pesantemente con gli alcolici, naturalmente, rovina la salute, ma un consumo più moderato comporta lo stesso brutte ripercussioni.

Se bere moderatamente non comporta gravi problemi fisici, almeno non nell’immediato, farlo con costanza potrebbe compromettere le funzionalità del cervello. Lo dice una nuova ricerca avvenuta all’Università della Pennsylvania, secondo cui basterebbero solo due drink al giorno per invecchiare prima.

Potrebbe interessarti anche → Dimagrire grazie al wasabi si può: questo è solo uno dei suoi tanti benefici

Due bicchieri di alcool per compromettere le funzioni del cervello

sintomi cervello alcol
Festa con alcolici, bicchieri di vino (Unsplash)

I cambiamenti del cervello devono molto all’assunzione di alcool. Secondo i ricercatori americani, anche bere soltanto un paio di alcolici quotidianamente basterebbe per invecchiare il doppio rispetto al normale. A invecchiare, però non è soltanto il cervello, ma anche il resto del corpo, come ossa, fegato e cuore.

Chi beve molto, infatti, spesso riscontra problemi di osteoporosi e di fratture, oppure di fegato grasso, di cirrosi o epatite alcolica. E ancora, in questo modo si danneggia persino il cuore, causando ipertensione o cardiomiopatia. In tutto ciò, diminuiscono le difese immunitarie e quindi l’organismo è più debole.

Ovviamente, l’invecchiamento del corpo non è soltanto dettato dall’abuso di alcool, ma deriva anche da tanti altri fattori. Tra questi incidono molto la sedentarietà, una dieta scorretta, la forma fisica, lo stress, la genetica o lo stile di vita. Una bevanda alcolica, tuttavia, disidrata il corpo e porta a determinati comportamenti, come desiderare cibi grassi e fumo.

Inoltre, l’alcool inibisce la produzione di vitamine A, D ed E. Lo studio ha osservato gli effetti sulla comunità, spiegando che più si invecchia e meno si tende a consumare bevande alcoliche. Questo perché è lo stesso organismo che rifiuta di bere sostanze dagli effetti negativi. Bisogna adottare un approccio equilibrato con l’alcool. Alla fine dei conti, sono le quantità che contano. Qualche bicchiere non ha mai fatto male a nessuno, l’importante è non esagerare.

Potrebbe interessarti anche → Gli effetti gravosi dello stress sul corpo umano come affrontare il quotidiano

Secondo lo studio americano, non bisognerebbe mai superare i dieci bicchieri di alcool alla settimana. Questo è il limite massimo che corpo recepisce per non degradare, fisicamente e mentalmente. Inoltre, quando si beve, visto che il corpo si disidrata, specie con vino, liquori o whiskey, bisogna bere molto. Idratare il corpo è fondamentale, così come condurre uno stile di vita sano, praticare sport e affrontare una dieta salutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *