Dimagrire grazie al wasabi si può: questo è solo uno dei suoi tanti benefici

Il wasabi è una pianta che troviamo molto spesso in accompagnamento al sushi, ma lo sapevi che può aiutarti a dimagrire oltre a garantirti diversi benefici?

pianta giapponese
Wasabi japonica (Pinterest jardinage.lemonde.fr)

Il wasabi, o ravanello giapponese, lo conosciamo principalmente perché viene sempre offerto con il sushi, ma che altro sappiamo di questa radice giapponese?

A quanto pare è davvero molto benefica per l’organismo, grazie alle sue molteplici proprietà che possono anche aiutare a far dimagrire. Vediamo insieme quali sono.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Alitosi addio con 4 ingredienti che già avrete nel vostre cucine

In che modo il wasabi può aiutare a dimagrire?

Pasta wasabi
Wasabi (Pinterest foodandwine.com)

Dal fusto del wasabi (nome scientifico Eutrema japonicum) si ricava quella pasta verde che tanto amiamo quando andiamo al ristorante giapponese e che gustiamo insieme al sushi o sashimi. Dal sapore piccante, è anche in grado di far lacrimare se utilizzata in quantità eccessive. Non a caso viene soprannominata namida, ossia “lacrime”.

Oltre a questa sua caratteristica, questa radice giapponese ha tantissime proprietà. Ad esempio ha una funzione digestiva e antibatterica, l’ideale quando si mangia il pesce crudo, ma permette anche di rallentare la formazione di grasso grazie alla presenza di alcuni elementi contenuti al suo interno. Ciò avviene perché presenta delle proprietà in grado di stimolare il metabolismo a seguito di un aumento della temperatura corporea. Ecco perché il wasabi può aiutarci a farci dimagrire!

Oltre a questa piacevole scoperta, il wasabi può anche prevenire alcune malattie degenerative (come ad esempio il Parkinson) oppure l’invecchiamento precoce; può essere efficace contro l’osteoporosi e avere effetti antiossidanti e neuroprotettivi. Ma questa radice, a causa del suo alto costo e dei suoi effetti miracolosi, è molto spesso soggetta a falsificazioni, ecco perché è bene sapere che per reperire quella originale è necessario consultare internet ma soprattutto l’etichetta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> La frutta secca che devi inserire nella dieta se vuoi dimagrire

Il vero wasabi, quello puro, non conterrà troppo rafano, che di solito viene aggiunto per riprodurre l’odore tipico del prodotto fresco che però si perde con l’essiccazione. Ecco perché è bene consultare la lista degli ingredienti. Una volta che sei riuscito a trovare il vero wasabi, puoi utilizzare la sua polvere unendola al cioccolato, ai piselli, alle arachidi o ai popcorn. L’effetto sarà benefico e depurativo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *