Bonus teleriscaldamento 2022, fino a 679 euro di contributo: come averlo

In che cosa consiste il Bonus teleriscaldamento 2022, qual è la sua vantaggiosissima copertura e cosa bisogna fare per averlo. Occhio a requisiti ed alla data di scadenza che è molto vicina.

Un impianto di riscaldamento con soldi e calcolatrice
Un impianto di riscaldamento con soldi e calcolatrice (Pixabay)

Bonus teleriscaldamento 2022, il Gruppo Iren conferma la possibilità di potere usufruire dello sconto importante nella bolletta dell’energia elettrica e di quella del gas. Si tratta di una agevolazione molto importante, in grado di fornire fino a 679 euro in qualità di contributo per il pagamento delle utenze domestiche.

C’è un requisito fondamentale per potere usufruire del Bonus teleriscaldamento 2022. E consiste proprio nel fatto di avere in casa un sistema di teleriscaldamento, il quale viene apprezzato per il suo ridotto impatto sull’ambiente e per la capacità di abbassare più della media i consumi e gli sprechi di energia.

Il vantaggio sta nel fatto di non avere una caldaia ma di appoggiarsi ad una centrale locale dove il calore viene prodotto e traslato nelle varie abitazioni compatibili. E c’è anche un altro parametro che è obbligatorio rispettare. Si tratta del proprio reddito attestato attraverso l’ISEE, che in questo caso è vincolante.

Bonus teleriscaldamento 2022, dove è possibile attivarlo

Un termosifone con apposito regolatore
Un termosifone con apposito regolatore (Pixabay)

Il servizio di teleriscaldamento è fornito da Iren a tutti coloro che risiedono nei Comuni che si appoggiano all’azienda e che hanno stipulato un apposito contratto di teleriscaldamento individuale, centralizzato o centralizzato ripartito.

Per quanto riguarda l’ISEE è necessario avere massimo 12mila euro dichiarati, oppure 20mila euro da non superare nel caso di presenza di quattro figli. Ad oggi i servizi compatibili con il Bonus teleriscaldamento 2022 sono circa una decina in Italia. Si tratta di:

  • Beinasco;
  • Collegno;
  • Genova;
  • Grugliasco;
  • Moncalieri;
  • Nichelino;
  • Parma;
  • Piacenza;
  • Reggio Emilia;
  • Rivoli;
  • Torino;

Potrebbe interessarti anche: Riscaldamento ecologico per la casa: qual è il più green in assoluto, le ultime ricerche

Bonus teleriscaldamento, quanto offre e quando scade

I nuclei familiari con massimo quattro membri potranno usufruire di 487,27 euro IVA esclusa, oppure di 679,09 euro IVA esclusa se i componenti sono di più. Inoltre si può usufruire una sola volta dello sconto, in relazione al periodo che è partito ad ottobre 2021 e fino al 31 maggio 2022. Tale bonus non potrà superare quanto prodotto per il periodo termico compreso tra 2021 e 2022 e sempre per i servizi di teleriscaldamento.

Potrebbe interessarti anche: Termosifoni: l’operazione da non dimenticare prima di accendere il riscaldamento

Questo provvedimento statale può essere richiesto visitando il sito web ufficiale del proprio Comune di residenza. Lì si trova una apposita sezione all’interno della quale accedere tramite SPID. Poi vanno allegati l’ultimo ISEE calcolato disponibile ed i codice contratto e codice cliente che sono ricavabili dalla propria bolletta.

Potrebbe interessarti anche: Bollette di luce e gas, come limitare i consumi ed i costi: fate così

Entro il mese di settembre di quest’anno Iren contatterà chi ha avanzato la richiesta per dire se la stessa ha ricevuto una risposta positiva o meno. Il termine ultimo per fare domanda è il 31 maggio 2022, ad oggi. Lo sconto verrà applicato in maniera automatica in bolletta, dal primo trimestre successivo all’accoglimento della istanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *