Bonus Idrico 2022, la piattaforma su dove fare domanda per averlo

News Bonus Idrico 2022piattaforma e modalità varie. Cosa mette a disposizione quello che è uno dei provvedimenti del Governo più utili da avere.

Un rubinetto aperto
Un rubinetto aperto (Pexels)

Bonus Idrico 2022, come fare per richiedere il provvedimento inserito dal Governo nel novero delle tante opportunità delle quali sarà possibile fruire. C’è una piattaforma apposita per il Bonus Idrico 2022, da consultare per inoltrare richiesta.

La misura è molto vantaggiosa e riguarda tutta una serie di lavori importanti effettuati all’interno della propria abitazione. La cifra messa a disposizione in qualità di detrazione fiscale sugli esborsi sostenuti è decisamente importante e può arrivare fino a mille euro sul totale.

L’idea alla base del Bonus Idrico 2022 è quella di mettere a disposizione dei cittadini la possibilità di impiantare in casa un sistema di gestione dell’erogazione di acqua più moderno ed efficace. In modo tale da ridurre al massimo gli eventuali sprechi e di conseguenza gli esborsi inutili all’interno della bolletta dell’acqua.

Bonus Idrico 2022, piattaforma per fare domanda e quali spese copre

Un bagno dotato di tutti i comfort
Un bagno dotato di tutti i comfort (Pixabay)

Inoltre procedere con la sostituzione degli apparati idrici di casa con elementi nuovi volge anche in favore della transizione ecologica, con un minore impatto ambientale. Un proposito per il quale è stato creato anche un apposito ministero. Con il Bonus Idrico 2022 è possibile compiere i seguenti lavori di sostituzione ed installazione di:

  • vasi sanitari in ceramica che abbiano un volume massimo di scarico di 6 litri e degli annessi sistemi di scarico (opere idrauliche ed a muro incluse);
  • miscelatori e rubinetti sia per le cucine che per i bagni. Sono inclusi i dispositivi che controllano l’erogazione dell’acqua che non superino i 6 litri di flusso erogato al minuto;
  • soffioni e colonne per la doccia che abbiano una portata di acqua che non vada oltre i 9 litri erogati al minuto;

Sono incluse, tra le spese coperte dalla detrazione messa a disposizione da questo bonus, le operazioni di acquisto compiute online che riguardino materiale compatibile nuovo da installare per ottimizzare l’impianto idrico di casa. In questi ed in tutti gli altri casi è sempre necessario conservare scontrini, fatture e ricevute.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Occhiali 2022, rimborsi e detrazioni delle tue spese per la vista

Come fare per avere il bonus idrico, c’è una piattaforma dedicata

Questi documenti di spesa attestano la regolarità degli esborsi effettuati, che devono sempre risultare tracciabili. Quindi non verranno prese in considerazione spese compiute con i contanti. E gli acquisti online vanno accompagnati dalle specifiche che riguardano il prodotto stesso, la sua posa in opera e l’installazione.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Mobili 2022 senza ristrutturazione, come fare per averlo

La copertura messa a disposizione dal bonus copre la sostituzione, l’installazione e le contemporanee smontaggio e dismissione rispettivamente dei nuovi e dei vecchi apparati. Comprende anche l’IVA e considera tutte quelle operazioni che hanno luogo su edifici esistenti, parti di essi oppure abitazioni ed immobili singoli.

Potrebbe interessarti anche: Bonus studenti 2022 come richiederlo: le modalità e che rimborsi offre

Quali sono le modalità da seguire per potere usufruire di questa misura? Esiste una apposita piattaforma online da consultare per avanzare la domanda, e che è legata in maniera diretta al Ministero della Transizione Ecologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *