Dipendenza emotiva: quando troppo amore può fare male

Se il tuo rapporto di coppia pare essere una scatola chiusa oltre la quale non riesci più a vedere nient’altro, allora potresti soffrire di dipendenza emotiva. 

stare insieme
Coppia che si tiene per mano (Pixabay)

L’uomo è senza dubbio un animale sociale, ecco perché è alla continua ricerca di compagnia e di qualcuno con cui condividere la propria vita. Ma a volte questa esigenza diventa così prioritaria da risultare dannosa.

Il tempo è infatti la cosa più preziosa che abbiamo ed è sicuramente positivo condividerlo con gli altri, ma fino a un certo punto.  Il passo che c’è tra vivere una relazione di coppia con serenità e vivere una relazione chiusa e serrata è davvero breve.

Ecco perché è bene riconoscere quando insorge la dipendenza emotiva per cercare di uscire da tale condizione. Fortunatamente è possibile farlo in questi modi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> L’importanza di aprire gli occhi, perché a volte guardiamo ma non vediamo

Come uscire da una condizione di dipendenza emotiva

relazione dannosa
Coppia in crisi (Pinterest lamenteemeravigliosa.it)

Quando pensi che non ci sia più nulla al di fuori del tuo partner. Quando senza di lui non sei in grado o non hai voglia di fare niente. Oppure quando la gelosia ti assale e vuoi sapere che cosa sta facendo il tuo lui/lei a tutte le ore del giorno, allora potresti avere una dipendenza emotiva. Questa condizione molto spesso nasce dalla paura della solitudine, perché magari non l’hai mai sperimentata.

Abituata a fare tutto in coppia, ti sei dimenticata di che cosa vuol dire stare da sola e svolgere delle attività in solitaria o magari con una persona diversa dal tuo partner. E fidati che può essere altrettanto divertente. Anzi, passare tutto il tempo che hai a disposizione con la stessa persona ti impedisce di sperimentare esperienze diverse e stimolanti. Un’altra causa che ti può poi portare a “soffrire” di dipendenza emotiva è la scarsa autostima.

Se sei continuamente alla ricerca di un’approvazione o di attenzioni forse è perché non ti piaci. Ma se non ti piaci tu come puoi pensare di piacere agli altri? La scarsa autostima il partner la percepisce e non sempre questa è una buona cosa, perché c’è chi potrebbe approfittarnese. Per tutti questi motivi, la dipendenza emotiva è una situazione dannosa, ma come fare per uscire da tale condizione?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Come riconoscere una relazione unilaterale: i segnali che la caratterizzano

Prima di tutto devi cercare di capire perché in questa condizione ci sei finita. Se hai paura della solitudine oppure hai una scarsa autostima cerca di riconoscerlo e poi chiediti il perché. Una volta che sei riuscita a risalire alla causa del problema ritagliati del tempo per te stessa per fare ciò che desideri senza il tuo compagno. Questo non vuol dire assolutamente escluderlo o tradirlo. Anzi, è un favore che fai a te stessa ma anche a lui, perché stare insieme 24 h su 24 prima o poi porterà la coppia a scoppiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *