Diete di tendenza: perché è bene non fidarsi

Nell’era dell’iperinformazione siamo sempre più disinformati, un paradosso che con le diete di tendenza colpisce anche il mondo dell’alimentazione.

cibi sani
Alimenti per seguire la dieta (Pixabay)

In preda alla smania di perdere peso finiamo per credere a qualsiasi cosa che passa sui social o sui diversi canali di inf0rmazione, senza magari soffermarci per fare una ricerca più approfondita.

Questo può essere un rischio, specialmente nella società in cui viviamo che ogni giorno ci inonda di informazioni, molte delle quali errate e senza alcun valore scientifico.

Ecco perché è bene discernere ciò che è vero da ciò che è falso, specialmente quando si tratta di salute. Delle diete di tendenza viste come un pericolo se ne è parlato durante il congresso della Società italiana di medicina estetica (SIME). Vediamo insieme le conclusioni a cui si è giunti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Dieta dell’indice glicemico: cos’è e in cosa consiste

Da quali diete di tendenza è meglio diffidare

insalata dietetica
Insalata (Pixabay)

Le diete di tendenza possono inizialmente soddisfare il desiderio di perdere peso, ma si tratta di una perdita di liquidi e di massa muscolare, e non di grasso corporeo. Bisogna poi considerare il fatto che queste diete non si possono seguire per troppo tempo, poiché a lungo andare risultano essere dannose per l’organismo.

Tutte riflessioni che hanno animato il 43° congresso SIME, svoltosi a Roma dal 13 al 15 maggio. Durante l’appuntamento Dalla health diet alle healthy diets è stata fatta una panoramica delle diete sicure e di quelle invece più alla moda ma prive di fondamento scientifico. Tra queste vi sono le diete che implicano l’assunzione di un solo alimento o di pasti sostitutivi e integratori, ma anche le diete costruite sulla base del gruppo sanguigno oppure quelle iperproteiche.

In tutti questi casi ci troviamo di fronte a far diets, ossia a una vera e propria mania per diete del tutto infondate. Queste sono però di tendenza perché promosse nella maggior parte dei casi da personaggi famosi, che esercitano una grande influenza sul pubblico. Accanto a queste vi sono poi le diete che possono vantare di solide basi scientifiche, come ad esempio la dieta molecolare, quella chetogenica, il vegetarianismo e la dieta mediterranea.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Kiwi: mangiarlo tutti i giorni ha effetti incredibili, lo dice la scienza

Diffida dunque delle fad diets, perché a lungo andare possono produrre squilibri metabolici, che possono portare a gravi ripercussioni sulla salute, tra cui affaticamento, disidratazione, depressione e problemi intestinali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *