Terrazzo, gli errori da non fare: quali sono i più comuni

Terrazzo, gli errori più comuni che non bisognerebbe fare per non rovinare uno spazio altrimenti così utile

Terrazzo
Terrazzo (Pixabay)

Con il caldo, avere uno spazio esterno da godersi è davvero qualcosa di eccezionale. Pensiamo solo a tutte le cose che, in terrazzo, potremmo organizzare: feste, se è abbastanza grande, ma anche pranzi, cene, aperitivi, chiacchiere con gli amici più cari o i vicini.

Insomma, il terrazzo è un’opportunità da non perdere. Senza considerare che, per chi abita in città, può essere anche l’occasione per crearsi in maniera autonoma e tranquilla uno spazio verde che ci difenda dal grigiore inquinato delle sempre più grandi e roboanti città.

Insomma, se lo abbiamo, converrà sfruttarlo, se non vogliamo commettere un peccato bello e buono. E tuttavia, sprecare questo spazio così prezioso, è qualcosa che avviene di frequente. Si commettono errori che impediscono di usare in maniera congeniale lo spazio esterno del balcone, che invece, come abbiamo visto può essere usato in maniere molto più efficaci.

Ti potrebbe interessare anche->Tornano le zanzare: come comportarsi in caso di puntura

Terrazzo, gli errori da non fare: ecco quali sono i più comuni che non bisognerebbe fare

Balcone trucchi
Balcone green (Pixabay)

Per prima cosa, un errore che spesso si finisce col commettere, è considerare il balcone come una sorta di sgabuzzino, un non luogo in cui possiamo tranquillamente accumulare le cose che non c’entrano a casa. Questo errore è conseguente spesso ad un altro: quello di non capire in che modo lo spazio voglia essere usato. Se vogliamo usarlo per i pranzi, allora cerchiamo di adibirlo per quello , senza aggiungere altro.

Ti potrebbe interessare anche->Gettare il superfluo: il decluttering parte dall’emotività

Altri due fattori sono l’illuminazione e la privacy. Entrambe possono essere problematiche abbastanza se non considerate, perché potrebbero inficiare generalmente il modo in cui viviamo questo spazio. Se per esempio trascuriamo l’illuminazione, potremmo trovarci a non goderci il nostro balcone dopo una certa ora. Se invece non ci preoccupiamo di creare qualche divisorio, finiremo col sentirci costantemente sotto-osservazione del vicino impiccione o non al riparo da occhi non voluti.

Inoltre, sarebbe buon uso cercare di allestire il balcone in modo continuativo rispetto alla casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *