Cosa coltivare sul balcone, i consigli per avere frutta e verdura già a casa

I suggerimenti che servono sul cosa coltivare sul balcone ed allestire un bell’orticello in qualche metro quadro, fai così.

Ortaggi in balcone
Ortaggi in balcone (Foto screenshot YouTube)

Cosa coltivare sul balcone? Si può essere appassionati della terra pur non potendo disporre di un bell’orticello da curare. Ed in questi casi un piccolo spazio domestico all’esterno del nostro appartamento rappresenterebbe molto di più del semplice accontentarsi.

Infatti possiamo coltivare sul balcone di casa di tutto e di più. Anche senza avere tanto spazio a nostra disposizione, c’è la possibilità di potere piantare una gran varietà di frutta e di verdura. In modo tale da avere a disposizione tutto quello che ci serve per i nostri piatti, in ogni stagione.

E allora vediamo cosa coltivare sul balcone, in qualunque periodo dell’anno a seconda di cosa sia più adatto per quella specifica parte. Ovviamente tutto parte dalla cura del terreno, che deve essere sempre bene inumidito e non deve mai seccare. In estate quindi servirà innaffiare tutti i giorni le piante, ma sempre o di mattina presto o di sera, dando acqua alle radici.

Potrebbe interessarti anche: Balcone pulito e splendente con questo ingrediente

Cosa coltivare sul balcone, la lista di frutta e verdura ideali

Piantine coltivate sul balcone
Piantine coltivate sul balcone (Foto screenshot YouTube)

Cosa possiamo coltivare sul balcone o sul terrazzo di casa? Ecco una breve lista:

  • lattuga;
  • zucchine;
  • cetrioli;
  • bietole;
  • basilico;
  • prezzemolo;
  • rucola;
  • carote;
  • cipolle;
  • fragole;
  • pomodori;
  • peperoni;
  • melanzane;
  • sedano;

La lattuga, le fragole, aglio e cipolla, prezzemolo e simili sono adatti ad essere trapiantati già in inverno. Servono sempre vasi adatti alla situazione. Il prezzemolo può crescere in vasi di dimensioni più contenute, ma che siano comunque adeguati a quella che è la crescita delle radici. L’importante è che ci siano sempre dei fori dai quali fare defluire l’acqua in eccesso.

Per quanto riguarda il modo di concimare, l’ideale sarebbe avvalersi di un terriccio che già lo sia. Questa è la soluzione migliore per quegli ortaggi che hanno un ciclo più rapido, come il prezzemolo, la rucola…altrimenti  possiamo dare il concime una o anche due volte al mese.

Potrebbe interessarti anche: Coltivare il basilico, quando piantarlo e come rinvigorirlo: i trucchi

Per l’esposizione, facciamo in modo che le piante che coltiviamo sul balcone prendano più sole possibile in inverno. Mentre in estate dobbiamo spostarle all’ombra per le ore del mattino in cui il sole sarà più forte. Serve anche compiere un trapianto in un vaso più grosso, una volta all’anno.

Potrebbe interessarti anche: Come coltivare le piante di pomodori, risultati top con questo ingrediente

Dopo il trapianto occorrerà dare molta acqua, poi bisognerà evitare di avere un terreno secco. Infine non trascuriamo anche una sana potatura, che dovrà per forza di cose avvenire con una certa periodicità, dal momento che lo spazio che avremo a disposizione sarà esiguo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *