Come essiccare le ortensie: la tecnica più efficace

Vediamo una tecnica efficace per essiccare le ortensie e mantenere così intatti i suoi fiori, che si prestano benissimo a questo procedimento.

seccare fiori ortensia
Ortensie (Pixabay)

Le ortensie arrivano dall’Asia. Si presentano come rustiche, a foglie caduca, sono di facile coltivazione e di bellissimo aspetto. I fiori hanno una forma tale da prestarsi anche ad essere essiccati in modo da esporre la pianta molto più a lungo. Queste piante floreali appartengono alla famiglia delle Hydrangeaceae.

Sono piante che hanno un grandissimo potenziale decorativo. Lo sono anche se i fiori vengono fatti essiccare. Infatti, si possono poi esporre in vaso, in un cesto, sulle pareti, su cappelli e vestiti. Insomma, si possono trovare davvero mille modi per usarli e usarli bene. Ma questa tecnica deve essere fatta bene, altrimenti come risultato si avranno solamente dei fiori avvizziti.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come stimolare le ortensie a cambiare colore, i trucchi necessari

Dunque, per avere uno stile particolare nella propria casa vediamo qui di seguito la tecnica giusta per essiccare le ortensie e ottenere un buon risultato. Il procedimento non è difficile, occorre un po’ di attenzione.

Come essiccare le ortensie: la tecnica

ortensia
Ortensia con fiori azzurri (Pixabay)

Il momento ideale per prendere un ramo e fare essiccare i fiori è quello di massima fioritura. I fiori devono essere in salute, all’apice della loro bellezza e questo accade nel pieno dell’estate. Non deve essere un periodo umido o di piogge, ma solare e secco. Inoltre, dovete fare due cose: prendere possibilmente un ramo destinato alla potatura in modo da non rovinare l’estetica della pianta e controllare i fiori ad uno ad uno. Devono essere perfetti, privi di macchie o danni.

Un piccolo segreto per avere colori vividi è quello di puntare sui fiori viola o blu. Durante l’essicazione è naturale che il colore si perda un po’, ma partendo da colori molto intensi il risultato sarà comunque ottimo. Mettete il ramo a testa in giù, esposto ai raggi diretti del sole per circa una settimana. A questo punto, toccate delicatamente i fiori e sentite a che punto sono. Dovrebbero essere pronti per fare da decorazione.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Ortensie, bisogna stare attenti al sole estivo

Se il colore non vi convince, esistono in commercio degli spray coloranti appositi da poter usare proprio in queste occasioni. Basterà rivolgersi ad un esperto del settore o, in alternativa, usare come spray dei coloranti alimentari. Ma attenzione, una volta spruzzato il colore non potrete toglierlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.