Corsa e camminata tutti i giorni, ma niente perdita di peso: l’errore banale

Se vi cimentate nella corsa o nella camminata tutti i giorni ma non notate una perdita di peso state sicuramente sbagliando qualcosa. Ecco l’errore banale e più comune.

camminare e correre
Camminata (Pixabay)

Un modo semplice di tenersi in forma e di cercare di perdere qualche chilo dopo aver esagerato con pranzi e cene nell’ultimo periodo è dedicarsi alla corsa o alla camminata. Camminare, soprattutto per lungo tempo e con un ritmo veloce, aiuta molto il metabolismo, lo accelera, in modo che possa bruciare più calorie.

Camminare fa bene alla circolazione del sangue nelle gambe, fa bene alla pressione. Fa molto bene all’intestino, soprattutto se pigro. Insomma, una bella passeggiata ogni giorno, di almeno 40 minuti è un’ottima sana abitudine per il proprio corpo. Una corsa sarà ancora maggiore come impatto di benefici sull’organismo. Farà bene al cuore, ai polmoni, si bruceranno calorie più velocemente.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Camminare: i benefici cambiano a seconda del momento della giornata

Sono abitudini sane che, però, non tutti conoscono fino in fondo. Alcuni le fanno ma le fanno male, altri hanno delle convinzioni sbagliate, altri non comprendono i benefici che può portare l’attività fisica, anche se fatta in piccole quantità. Può capitare, anche, che nonostante gli sforzi non ci sia una perdita di peso. Ma come mai succede questo?

Corsa o camminata frequenti senza perdere peso: l’errore banale che si commette

Corsa in inverno (Unsplash)

Dunque, ripetiamo il fatto che camminare e correre sono le scelte giuste da fare per mantenersi in salute a prescindere dalla perdita di peso. Se, però, la vostra intenzione è solamente quella, ovvero dimagrire, può succedere che non accada perchè state commettendo un errore banale, ma molto comune.

Gli esperti hanno indagato sulla situazione perchè spesso accade che le persone che si dedicano a queste attività si lamentino di una mancata perdita di peso nonostante gli incredibili sforzi. La risposta del perchè accade questo è semplicemente nel sopravvalutare le calorie che si bruciano durante una camminata e durante una corsa. Molti, dopo l’esercizio, tornano a casa molto affamati e, convinti di aver bruciato tanto, mangiano tanto.

Questo è un grande errore. Assumere calorie è un procedimento molto veloce, bruciare calorie è estremamente lento. Quindi, non bisogna mangiare di più quando si fa esercizio fisico. Bisogna mantenersi costanti su un’alimentazione equilibrata.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Perdere peso di notte: l’infuso da bere prima di andare a dormire

Soltanto in questo modo si potrà bruciare di più di quello che si assume e definire meglio il proprio corpo. Naturalmente per dimagrire è necessario rivolgersi sempre ad un esperto del settore in modo che possa darvi le giuste indicazioni sulla vostra situazione.

Come camminare nel modo giusto per perdere peso

camminata sport
Camminata (Pixabay)

Per dimagrire bisogna bruciare più calorie di quelle che si assumono, questo significa che l’alimentazione deve essere costante e controllata, in più bisogna aggiungere l’esercizio fisico. Se non siete molto amanti dell’attività fisica, basta camminare. Camminare per lungo tempo ad un ritmo moderato vi aiuterà a bruciare più calorie. Bastano 30 minuti al giorno. Si può iniziare con un ritmo lento, moderato, poi passare alla camminata veloce man mano che vi sentite più allenati. Una corsetta di qualche minuto a intervalli non farebbe male. In questo modo il cuore lavorerà di più, come tutto il vostro organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *