Camminare: i benefici cambiano a seconda del momento della giornata

Camminare al mattino, al pomeriggio o alla sera cambia i benefici che l’organismo può avere. Vediamo che cosa succede nei vari momenti della giornata.

camminare fa bene
Donna che passeggia con il suo cane (Pixabay)

Quando si parla di salute non si può non nominare l’attività fisica. Spesso le persone credono di dover fare grandi sforzi, grandi allenamenti. Ma non è così. Ad esempio, basta fare un po’ di esercizio al giorno, per 30 minuti, o una passeggiata al giorno e l’organismo riceverà tantissimi benefici.

Anche se non è facile incastrare tutto e trovare il tempo tra impegni di lavoro, impegni con la famiglia e voglia di riposare, ma sarebbe davvero molto utile dedicarsi ad una bella passeggiata quando si ha una mezz’ora a disposizione. La camminata veloce fa molto bene al nostro corpo, mette in moto il metabolismo, fa bene alla circolazione, aiuta a perdere peso.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Camminare, la strada per la salute: ecco tutti i benefici

C’è da dire, però, che non tutti i momenti della giornata sono uguali. Camminare al mattino, al pomeriggio o alla sera comporta dei cambiamenti nella ricezione dei benefici. Vediamo qui di seguito tutti i dettagli su questo argomento. Quando è meglio camminare, ad esempio, per perdere più chili?

Camminare: i benefici di farlo al mattino

camminare-benefici
(da pixabay)

È importante sapere che tutti i momenti della giornata sono ideali per camminare in modo da ottenere qualche beneficio per la propria salute. Tuttavia, sembra che se una persona è intenzionata a perdere peso allora deve camminare al mattino. Infatti, al mattino il metabolismo è più veloce, si hanno più energie. Alla mattina siamo più resistenti, più ossigenati, riposati e concentrati. Dunque, una bella passeggiata mattutina ha maggiori benefici rispetto a camminare negli altri momenti della giornata.

Ma è utile camminare sempre, anche di pomeriggio o di sera. Non tutti hanno il tempo di farlo al mattino. Se si va a fare una passeggiata al pomeriggio si potranno assorbire i raggi del sole più forti e, in inverno e autunno, è molto utile per la vitamina D. Inoltre, aiuta a ridurre il gonfiore, a produrre serotonina e a controllare la fame. Camminare al pomeriggio vuol dire non cedere alle tentazioni delle merendine pomeridiane.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Camminare ti allunga la vita: bastano 10 minuti in più al giorno

Infine, anche camminare alla sera ha i suoi benefici. Si aiuta la digestione, l’assorbimento degli zuccheri, si abbassa il colesterolo e la pressione sanguigna. Dopo una bella passeggiata di sera, inoltre, si riuscirà a dormire molto meglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *