Dieta dei 100 anni: come vivere a lungo assumendo questi alimenti quotidianamente

Secondo gli esperti ci sono degli alimenti che se assunti quotidianamente possono costituire la dieta dei 100 anni, vivendo così molto a lungo.

verdure
Verdure (Pixabay)

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità molti dei problemi di salute che ci sono nel mondo sono dovuti alla malnutrizione. Infatti, il diabete, ad esempio, è una delle malattie che sorge se non si mangia bene e se non si ha uno stile di vita adeguato. Allo stesso modo, il rischio è molto alto per infarto e ictus se si mangia male.

Se si assumono troppi alimenti grassi, troppi alimenti dolci, se c’è uno squilibrio sui vari componenti della dieta, l’organismo in breve tempo aumenterà la pressione sanguigna, il livello di glicemia, il valore del colesterolo alto. Tutti elementi che poi portano a gravi conseguenze di salute. Per stare bene è necessario mangiare bene, muoversi un po’ e fare dei controlli periodici.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> I benefici dell’anguria sulla dieta: perché fa così bene alla salute

Dalla Spagna, in particolare dal sito semana.it, arrivano le linee guida della dieta dei 100 anni: un regime alimentare sano in grado di mantenere in salute e permettere alle persone di vivere molto a lungo. Vediamo qui di seguito di che cosa si tratta.

Dieta dei 100 anni: gli alimenti per vivere a lungo

richiamo alimentare
Pesce spada (Pixabay)

La piccola guida che arriva dagli esperti spagnoli per una dieta così longeva sono questi:

  • Consumare alimenti vegetali: molto importante assumere sempre frutta e verdura di stagione, così come i legumi, i cereali integrali;
  • Mangiare pesce: ottima fonte di omega 3, due volte a settimana per gli adulti. Attenzione solamente alle donne che hanno intenzione di fare un bambino, in questo caso è meglio ridurre di molto le quantità, evitare il pesce crudo e fare attenzione alla contaminazione da mercurio;
  • Privilegiare grassi buoni e diminuire i grassi cattivi: cibi fritti, snack sono pieni di grassi cattivi, invece altri alimenti anche se grassi, contengono grassi buoni, come olio d’oliva e uova;
  • Attenzione alle proteine: le proteine dovrebbero essere consumate in base al proprio peso corporeo;
  • Integratori di vitamine: in base all’età, al genere, alle carenze e altri fattori è importante equilibrare sempre le vitamine dell’organismo;
  • Esercizio fisico: le linee guida dell’OMS raccomandano da 150 a 300 minuti di attività alla settimana.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Albicocche a dieta: si possono mangiare o è meglio evitarle? La risposta che cercavi

  • Ridurre gli zuccheri: soprattutto gli zuccheri aggiunti sono dannosi e l’organismo fatica ad assorbirli;
  • Bere tanta acqua: è sempre un aspetto sottovalutato, ma l’idratazione per l’organismo è molto importante. Considerando che molta acqua arriva dagli alimenti, la quantità giusta è assumerne 1,5-2 litri al giorno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *