Come truccare gli occhi dopo i 40 anni: i 5 consigli essenziali

Con la comparsa delle prima rughe è essenziale trovare i prodotti giusti per le zone delicate: ecco i consigli di come truccare gli occhi.

Make up occhi
Make up occhi (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Non esistono regole ferree su quale sia il trucco che si dovrebbe o non dovrebbe indossare a una certa età. Il make up è una forma di espressione di sé e può essere usato per esaltare le già splendide caratteristiche naturali. Detto questo, man mano che ci si avvicina ai quarant’anni e oltre, se l’ombretto shimmer o il cat-eye che si è indossato a vent’anni e a trenta non sembrano più gli stessi, non significa che si debbano eliminare. Basta apportare qualche modifica al modo in cui si applica il trucco degli occhi.

Allo stesso modo in cui si modifica la routine di cura della pelle con l’avanzare dell’età, lo stesso vale per le scelte di trucco. La maggior parte delle donne scopre che le texture, i finish e le formulazioni verso cui gravitava a 20 o addirittura a 30 anni cambiano completamente a 40 anni, insieme agli obiettivi di trucco.

I sei consigli per truccare gli occhi in modo perfetto sopra i 40

Accessori make up
Accessori make up (Pexels)

Ombretto shimmer

Uno degli errori più grandi è quando si tende a sfumare l’ombretto shimmer troppo in alto rispetto alla piega. L’ombretto può accentuare qualsiasi texture della pelle, quindi bisogna cercare di posizionarlo nelle aree in cui non c’è molta texture. Gli esperti consigliano di applicare l’ombretto shimmer sulla palpebra come accento per dare un tocco in più, oppure di usarlo come eyeliner leggero.

Evidenziare l’angolo interno

Si può evidenziare l’interno degli occhi come si farebbe con gli zigomi. Aggiungere un po’ di shimmer anche a questa zona dell’occhio, dona un tocco di luminosità.

Lo smoky eye colorato

Sebbene uno smoky eye color carbone sia quello che viene subito in mente quando si pensa al classico look per il trucco degli occhi, i colori scuri non sono le uniche opzioni. Lo smoky idealmente può essere di qualsiasi colore, basta che le tonalità più scure siano alla base.

Eyeliner a occhio di gatto

Anche se un cat eye può sembrare semplice, ci vuole un po’ di pratica per ottenere ali e linee pulite e uniformi. Ecco perché si suggerisce di creare prima la forma con l’ombretto. Inoltre è consigliato usare anche un eyeliner delicato.

Mantenere l’equilibrio

La chiave è bilanciare il look degli occhi con il resto del viso. Oltre ad aggiungere qualche ciglia singola, si raccomanda di accentuare le guance con un fard cremoso e sfumabile in modo da armonizzare i tratti del viso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.