Camminare al mattino fa bene? Il parere degli esperti

Camminare al mattino fa dimagrire di più? Secondo gli esperti, sono tanti i benefici apportati da questa pratica quotidiana. Vediamoli insieme.

Camminare
Camminare (Pexels)

Per molti, fare una passeggiata al mattino può essere un modo immediato per migliorare l’umore. A parte i dati medici, pensateci: Quando si cammina all’aperto, ci si espone alla luce del sole e quella piccola dose di vitamina D aiuta a sentirsi immediatamente più svegli. Non solo il vostro sangue si riattiva, ma potrete anche ammirare tutto ciò che il vostro quartiere (o il luogo in cui state camminando!) ha da offrire.

Quanto tempo camminare al mattino? Il consiglio degli esperti

Camminare non fa bene solo alla mente, fa bene anche al corpo. Essendo un’attività a basso impatto, chiunque, a qualsiasi livello fisico o età, può praticarla senza allenamento o esperienza precedente. Poiché è facile per il corpo, molte persone hanno l’impressione di non allenarsi affatto quando fanno una passeggiata, ma è vero il contrario.

Camminata benefici
Benefici correre (Pexels)

Secondo gli esperti, camminare può aiutare il cuore a mantenersi in salute, prevenendo e gestendo condizioni come malattie cardiache e ictus. Inoltre, secondo la Harvard Medical School, può persino aiutare alcuni individui a perdere peso.

Se siete preoccupati per problemi di salute recenti o passati, consultate il vostro medico prima di iniziare una camminata di routine, ma se siete in grado di affrontare la sfida, abbiamo chiesto agli esperti di condividere otto modi in cui una camminata mattutina può darvi benefici.

Le passeggiate mattutine possono migliorare la salute cardiovascolare e la circolazione

“Un’ora circa prima di svegliarsi, il corpo inizia a prepararsi per la giornata”, afferma Manuel Flores, medico, che è anche decano e vicepresidente del dipartimento accademico dell’Università di Scienze della Salute di Antigua.

In questo momento, la pressione sanguigna inizia a salire, così come il battito cardiaco, e le ghiandole endocrine iniziano a secernere maggiori quantità di ormoni per preparare il corpo, tra cui l’ormone tiroideo (chiamato anche tiroxina), spiega.

È qui che entra in gioco la routine della passeggiata mattutina. “Camminando ogni mattina, si riduce l’aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, migliorando così la salute cardiovascolare”, spiega il Dr. Flores.

Camminare può migliorare la capacità dell’organismo di utilizzare l’ossigeno e di respirare

Una passeggiata mattutina può fare bene all’anima e ai polmoni. A patto di avere l’approvazione del medico, le passeggiate mattutine sono un grande beneficio per i soggetti affetti da malattie polmonari, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva.

“Camminare è un’attività a basso impatto e può migliorare la capacità dell’organismo di utilizzare l’ossigeno“, aggiunge. Infatti, secondo uno studio del 2016 pubblicato sul Journal of COPD Foundation, i pazienti che camminavano almeno 60 minuti al giorno riducevano il tasso di riospedalizzazione della BPCO del 50%”, con 5.000 passi come obiettivo.

Camminare ha un impatto positivo sulla salute a lungo termine

Non c’è limite al modo in cui camminare quotidianamente può aiutare a migliorare la salute fisica. Il dottor Flores raccomanda di camminare almeno 150 minuti alla settimana. Le passeggiate quotidiane aiutano a prevenire o a gestire varie condizioni di salute, a migliorare la forma cardiovascolare, a migliorare l’umore, a ridurre lo stress e molto altro ancora, compreso il miglioramento del metabolismo.

Questi benefici possono sostenere anche la salute delle vie respiratorie. La salute del cuore e dei polmoni vanno di pari passo. Quindi, a patto che il vostro medico vi autorizzi a praticare questa attività, camminare offre enormi benefici per la salute.

Le passeggiate mattutine possono ridurre lo stress e migliorare l’umore

Gli esperti concordano sul fatto che camminare può aiutare a liberare la mente e a migliorare l’umore. Secondo uno studio del 2020 pubblicato sull’International Journal of Environmental Research and Public Health, gli intervistati che facevano regolarmente passeggiate o si impegnavano in altre forme di esercizio fisico avevano una salute emotiva migliore rispetto a quelli che non facevano regolarmente esercizio fisico.

Può ridurre il rischio di Alzheimer

“Le passeggiate mattutine rafforzano i muscoli, liberano la mente, migliorano la salute mentale e riducono il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer”, afferma la dott.ssa Flores. Infatti, in una revisione dell’Alzheimer del 2020, i ricercatori hanno scoperto che “uno studio prospettico di oltre otto anni ha dimostrato che le donne che camminavano di più avevano un minore declino cognitivo durante l’intero periodo di studio”.

Le passeggiate mattutine possono ridurre il rischio di contrarre infezioni, come la COVID-19

Tutti noi vogliamo essere sicuri di fare scelte sane per combattere la minaccia sempre presente di infezioni come la COVID-19 e, secondo i nostri esperti, camminare è un modo semplice per farlo. “Camminare quotidianamente rafforza la funzione immunitaria e può ridurre il rischio di contrarre malattie infettive”, afferma il dottor Flores.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *