Come pulire il forno, il metodo che ti costerà solo 5′ e zero euro

In che modo possiamo fare sul come pulire il forno senza alcuno sforzo. C’è un trucco che fa scuola nell’ambito dell’economia domestica.

Il portello di un forno aperto
Il portello di un forno aperto (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Come pulire il forno? Una volta c’era una pubblicità in televisione – parliamo di anni Ottanta ed inizio anni Novanta – per il quale il forno “si pulisce da solo”. Fosse vero! Siamo noi che dobbiamo pensare alla manutenzione del nostro elettrodomestico, il quale può facilmente sporcarsi e presentare tracce di ciò che abbiamo cucinato.

In questi casi faremmo bene ad intervenire subito. Ovviamente il come pulire il forno presuppone che prima lo stesso debba raffreddarsi, per poi procedere. Se però siamo in grado di farlo, possiamo raccogliere eventuale formaggio fuso od una crosticina di pizza caduti sul fondo impiegando una forchetta.

Il tutto subito dopo avere ultimato la cottura e spento l’elettrodomestico, per non sprecare corrente elettrica in modo inutile. Infatti il forno è nella top ten degli accessori in casa che erogano un maggiore consumo di corrente. Conviene comunque togliere il prima possibile questi residui per fare in modo che non si incrostino oppure che non vadano ad incastrarsi in parti molto più difficile da raggiungere.

Come pulire il forno, ci metti solo 5′ con questo metodo

Una pietanza appena tolta dal forno
Una pietanza appena tolta dal forno (Freepik)

Il come pulire il forno comunque non richiede per forza di cose l’impiego di detersivi, saponi e quant’altro. Possiamo fare il tutto anche con ingredienti più economici e sicuri, e meno aggressivi ma comunque altrettanto efficaci in quanto a capacità di sgrassare e di disinfettare le superfici.

È risaputo come il succo di limone, l’aceto ed il bicarbonato riescano a sortire questo effetto. Un metodo particolarmente efficaci consiste proprio nel versare il succo di due limoni all’interno di una ciotola, diluendo con dell’acqua fino a riempire tutto lo spazio disponibile.

Mettiamo poi tutto quanto all’interno del forno ed accendiamo alla massima temperatura. Lasciamo così per massimo 5′, poi spegniamo e lasciamo ancora agire il calore prodotto all’interno. Questo farà in modo da eliminare qualsiasi macchia eventualmente presente dentro. Il limone che evaporerà andrà ad aderire alle pareti sgrassandole.

Questo metodo è davvero ottimo sia per la praticità e la facilità che per il fatto di risultare molto economico ed anche assai ecocompatibile, con alcun contraccolpo sull’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *