Pulire il copriwater, come farlo tornare bianco e splendente così

C’è un metodo molto conveniente sul come pulire il copriwater, e richiede una spesa che rasenta gli zero euro. È super efficace.

Una persona deve espletare i propri bisogni
Una persona deve espletare i propri bisogni (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Pulire il copriwater, una operazione che va fatta più volte alla settimana per garantire la massima igienizzazione ed anche per fare in modo che venga assicurato decoro al nostro bagno. Cosa c’è di peggio infatti di parti ingiallite? Che sono certamente sinonimo di scarsissima cura.

Dobbiamo pulire il copriwater possibilmente tutti i giorni, per ridurre il più possibile la carica batterica che tende molto facilmente a formarsi in posti di un certo interesse come il wc. E non è certo un qualcosa che possiamo fare alla leggera. Serve una manutenzione approfondita.

Infatti una passata veloce col panno non scalfirà minimamente la presenza di microrganismi potenzialmente nocivi. Come sempre avviene quando si tratta di fare pulizie in ambito domestico, anche per pulire il copriwater possiamo evitare di comprare detersivi e simili, per fare invece ricorso ad ingredienti che costano a volte pure meno di un euro.

Come pulire il copriwater, ci servono due ingredienti che abbiamo in casa

Un bagno perfettamente pulito
Un bagno perfettamente pulito (Pixabay)

Ingredienti che tra l’altro abbiamo sempre in casa. L’aceto ed il bicarbonato di sodio sono perfetti, sia diluiti con un po’ di acqua che mescolati insieme. Sono infatti dei potenti disinfettanti e sgrassanti. E queste sono proprio le proprietà che ci vogliono per eliminare tracce ingiallite sulle superfici del water.

Più nello specifico dobbiamo prima dare una passata di bicarbonato sul nostro copriwater e poi ricoprire a sua volta con l’aceto. Quindi strofinare con la spugna e risciacquare, subito dopo.

In questo modo tutto quanto tornerà ad essere come deve, e cioè sbiancato, disinfettato e bello pulito. E non ci sarà più alcuna presenza di batteri o simili lì dove abbiamo necessità di stare seduti per qualche minuto al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *