Come curare e mantenere il basilico in vaso: seguite questi consigli

Il basilico è una delle piante aromatiche più utilizzate, ma se non dura più di una settimana, dovete seguire questi consigli per curarlo e mantenerlo.

Foglie di basilico
Foglie di basilico (Pixabay)

Gli articoli più letti di oggi:

Il basilico è una delle piante aromatiche più acquistate nei supermercati italiani per il celebre connubio culinario: pomodoro e basilico. Tuttavia è anche un’erba molto delicata, difficile da mantenere a lungo. A questo proposito, ecco alcuni accorgimenti da seguire per curarla adeguatamente.

Come curare il basilico: consigli per la sopravvivenza della pianta

Il segreto di una buona cucina è l’utilizzo di ingredienti freschi. Questo è doppiamente vero quando si parla di erbe aromatiche.

Basilico
Basilico (Pixabay)

Quando si cucina con timo, rosmarino e origano freschi, il cibo è semplicemente più buono di quando si sostituisce l’equivalente essiccato. Ma c’è un’erba che spicca in particolare quando si parla di differenza di sapore tra fresco e secco: il basilico.

Ma se non c’è niente di meglio del basilico coltivato in casa, non c’è niente di peggio che lasciar morire la pianta di basilico. Ecco quattro cose da fare per mantenere in vita la vostra pianta di basilico.

Ecco alcuni consigli per curare e mantenere il basilico a lungo.

1) Il basilico ha bisogno di spazio

Il vostro vaso di basilico sarà probabilmente dotato di diverse piantine, ma se non ci si prende cura di loro, si affolleranno l’una con l’altra. Potete trapiantarle tutte in un vaso più grande o in un letto da giardino (con una distanza di circa 12 pollici tra le piante) o semplicemente estirpare alcune di quelle più deboli, lasciando che 3-4 delle piantine più forti facciano il loro dovere.

2) Il basilico ama la luce

Se piantate il basilico all’esterno, assicuratevi che non sia all’ombra della casa o di un albero. È possibile mantenere una pianta di basilico sana in casa, ma bisogna assicurarsi che riceva almeno 6 ore di luce solare al giorno. Un davanzale della cucina è spesso la soluzione migliore.

3) Rimuovete qualche foglia ogni tanto

La raccolta regolare delle foglie aiuta a stimolare la crescita della pianta. Continuate a tagliare lo stelo centrale per costringere la pianta a diventare un po’ più cespugliosa e ogni volta che un ramo ha più di otto foglie, dovreste raccoglierne qualcuna per assicurarvi che ce ne siano ancora abbastanza per la fotosintesi della pianta. Infine, ricordate di tagliare tutti i boccioli di fiori che vedete formarsi, altrimenti le foglie diventeranno amare quando la pianta si spegnerà.

4) Serve una corretta idratazione

Mantenete il terreno delle vostre piante di basilico sempre leggermente umido. A seconda della quantità di sole che riceve, potrebbe essere necessario innaffiare la pianta di basilico ogni 1-2 giorni. Assicuratevi però che il vaso abbia un buon drenaggio, perché il terreno inzuppato può causare marciumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd