Le piante da appartamento più difficili da coltivare: una sfida da esperti!

Ecco le cinque piante d’appartamento che non vorresti mai aver acquistato, difficili da coltivare, una vera sfida anche per i più esperti.

piante coltivazione difficile
Giovani piantine di Calathea (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Sebbene molte piante d’arredamento siano facili da tener in vita e da coltivare, alcune sono davvero complicate. Averle in casa può causare stress e frustrazione. Una sfida che mette alla prova anche le persone più esperte. Se anche tu ami le sfide e desideri metterti alla prova, inizia a coltivare in casa queste 5 piante.

Al primo posto troviamo la Calathea. Evita di comprarla, soprattutto se sei un giardiniere alle prime armi. Questo tipo di pianta non richiede molta luce, però è molto esigente per quanto riguarda umidità, suolo e temperatura. Essendo piante tropicali amano case calde e umide. Quindi, se la tua casa non ha questo tipo di ambiente, è davvero molto difficile farla sopravvivere.

Le piante più difficile da coltivare in casa

piante per esperti
Fico a foglia di violino (Pexels)

Le rose in miniatura non solo sono molto belle ma sono anche molto profumate. Mantenere in vita questa pianta in casa richiede molta luce diretta, otto o più ore, e inoltre la luce deve essere anche molto intensa. Come se non bastasse, questa varietà richiede un ambiente con almeno il 50% di umidità.

Ma se anche riuscissi a trovare le giuste condizioni per farla sopravvivere, questa pianta attira molti parassiti, inclusi acari, afidi e funghi, che causerebbero un ulteriore problema. Meglio evitare di averla in casa. Al terzo posto, la Venere acchiappamosche. Le piante carnivore e autoalimentanti, come la Venere, sono molto affascinanti.

piante interni coltivazione difficile
Foglia di Calathea (Pexels)

Questa pianta, però, non tollera l’acqua da rubinetto. Ha bisogno di acqua distillata o piovana. Poiché cresce nelle paludi, richiede un’elevata umidità, un luogo caldo, e deve stare lontana dal freddo. Va comunque alimentata una volta a settimana, e se in casa non ci sono molti insetti è consigliato acquistare vermi vivi per nutrire la pianta. Non proprio bello e comodo.

Al quarto posto troviamo il fico a foglia di violino, sicuramente un’aggiunta molto elegante al nostro arredamento, ma anche questa pianta ha tante esigenze. I fichi a foglia di violino non amano i cambiamenti climatici e tendono a manifestare sofferenza molto in fretta, ad esempio, quando ricevono poca luce oppure quando il terreno è troppo inzuppato d’acqua.

Infine, le erbe da interno. Se decidi di piantare le erbe aromatiche dentro casa, non aspettarti che crescano velocemente così come fuori casa, poiché hanno bisogno di molta luce naturale. Se proprio vuoi coltivare erbe aromatiche dentro casa, meglio scegliere prezzemolo e coriandolo, che sono meno esigenti rispetto, ad esempio, al basilico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd