Fertilizzante magico per le piante, come ricavarlo da un comune alimento

Per creare un eccezionale fertilizzante per le piante, basta prelevare l’acqua da un alimento molto comune. Magia in poche mosse.

fertilizzante acqua riso
A lavoro in giardino (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il giardinaggio è molto più che un hobby, ma un vero e proprio stile di vita. Pensare al benessere della natura, circondarsi di piante e di fiori, sicuramente regala grandi soddisfazioni e fa stare bene. Circondarsi di piante sane e rigogliose, mette in pace con se stessi e con il mondo intero. Ci sono tante soluzioni da adottare per coltivare il proprio spazio verde, l’importante è che siano naturali.

A tal proposito, c’è una soluzione davvero interessante, ovviamente naturale, per fertilizzare le nostre amate piante e coltivare correttamente la vegetazione. Il tutto, senza l’utilizzo di prodotti chimici, spesso controproducenti. Per avere fiori e piante belle e sane, le irrigazioni sono importanti, ma anche i fertilizzanti, che donano alle radici i nutrimenti di cui necessitano. Da cosa partire per creare il nostro fertilizzante?

Il fertilizzante composto dall’acqua magica ricavata da un alimento

riso fertilizzante piante
Manciata di riso (Pexels)

Per nutrire le piante e farle crescere rigogliose possiamo sfruttare il riso. Esattamente, avete letto bene. Si tratta di una soluzione naturale ed economica, capace di garantire grandi risultati nell’immediato. Come procedere? Basta far bollire il riso in acqua distillata, mescolarlo ogni tanto, e poi lasciarlo in ammollo per qualche ora.

Trascorso il tempo necessario, possiamo travasare l’acqua del riso in una bacinella, utilizzando un colino. L’acqua avrà assunto un colorito biancastro, merito dell’amido rilasciato dal riso stesso. Tutte le sostanze nutritive dell’alimento ora sono state trasferite nel liquido. L’acqua si è trasformata in un fertilizzante magico.

A questo punto, non resta che utilizzarlo. In che modo? Lo versiamo direttamente nel terreno, ma senza bagnare le foglie. Questo è un fertilizzante ricco di potassio e di fosforo, perfetto per dare vigore alle piante. Altrimenti, altro metodo: possiamo mettere l’acqua in una forma da ghiaccio e congelarla per poterla utilizzare regolarmente e a piccole dosi.

Una volta alla settimana, possiamo prendere un cubetto di ghiaccio e interrarlo accanto al fusto della pianta. Ne gioveranno soprattutto alcune specie di piante, come ad esempio azalee, camelie oppure ortensie. Due o tre volte al mese possiamo replicare l’intero procedimento. Ecco una soluzione davvero facile ma molto efficace per rafforzare il nostro spazio verde. Non resta che mettersi all’opera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.