Prezzemolo sott’olio, come prepararlo e come conservarlo

Come preparare il prezzemolo sott’olio e come conservarlo. La sua realizzazione è molto semplice ed immediata e potremo impiegarlo per condire qualsiasi piatto.

Vasetti di prezzemolo sott'olio
Vasetti di prezzemolo sott’olio (Foto screenshoot YouTube)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Prezzemolo sott’olio, perché ci tornerà utile la sua preparazione ed in che modo dobbiamo fare per procedere in tal senso? Questa erbetta aromatica è la quintessenza della cucina, in grado di conferire un qualcosa in più capace di cambiare da così a così una gran varietà di piatti.

Tutto ciò funziona tanto quanto i primi quanto con i secondi piatti, oltre che con diversi contorni. Per fare un esempio, un buon piatto di pasta e ceci non è lo stesso senza prezzemolo. Così come una cotoletta fatta in casa, a prescindere se sia a base di carne rossa o bianca. E con il prezzemolo sott’olio in particolare tante ricette verranno ulteriormente valorizzate.

Il prezzemolo sott’olio va conservato in dei vasetti di vetro, quelli classici di piccole dimensioni e dotati di coperchio a chiusura ermetica. Un sistema che agevolerà la loro conservazione anche nel lungo periodo. In questo modo sarà possibile conservare il prezzemolo sott’olio anche per diversi mesi.

Prezzemolo sott’olio, come prepararlo: è facilissimo

Preparazione del prezzemolo sotto olio
Preparazione del prezzemolo sotto olio (Foto screenshot YouTube)

Gli ingredienti richiesti sono i seguenti:

  • q.b. prezzemolo fresco;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • e q.b. di pepe nero in grani, peperoncino ed aglio;

Pochissimi ingredienti che è facile trovare in qualsiasi supermercato, discount o negozio di alimentari e che tra l’altro hanno anche un costo molto basso. Iniziamo sciacquando il prezzemolo sotto acqua fredda corrente. Fatto questo, asciughiamolo tamponandolo con un panno pulito ed asciutto.

Tritiamo tutto quanto e riponiamo all’interno di una ciotola. Poi tritiamo a sua volta anche il peperoncino e l’aglio ed aggiungiamoli, assieme al pepe nero, al prezzemolo. Mescoliamo tutto quanto e mettiamo in porzioni uguali nei vasetti, a seconda del numero di quest’ultimi che abbiamo a disposizione.

L’ultimo passo da fare sarà riempire fino all’orlo ciascun barattolo con l’olio extravergine d’oliva. Trascorsi dieci minuti circa, rabbocchiamo con dell’altro olio. Sarà poi fondamentale assicurarsi che all’interno di nessun vasetto sia rimasta qualche bolla di aria, cosa che comprometterebbe il risultato finale.

Fatto ciò, non resta che sigillare per bene ogni vasetto e conservarli utti in un luogo fresco, asciutto e pulito, che sia ben lontano da qualsiasi fonte di calore diretto od indiretto. Possiamo conservare il nostro prezzemolo così preparato anche in frigo, ed in ogni caso almeno per cinque mesi. Una volta aperto però andrà consumato entro e non oltre due giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.