Dieta di settembre: come rimettersi in forma dopo l’estate

Gli eccessi non sono esclusivi del periodo invernale, anche in estate si può “cadere in trappola” e se ci si vuole rimettere in forma ecco la dieta giusta da seguire a settembre.

come perdere peso
Perdere peso (Pexels)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Se prima dell’estate c’è chi ambisce alla forma perfetta e alla famosa “prova costume” e si adottano tecniche restrittive per rimettersi in forma, poi durante i giorni estivi è naturale  concedersi qualche piacere. Contribuiscono le vacanze, le serate on gli amici, gli apertivi e il mare.

Per molte persone è difficile attenersi al proprio piano alimentare sano durante l’estate. Le grigliate in cortile, le ferie e i fine settimana in cottage possono facilmente diventare un po’ più indulgenti del previsto. È per questo che finita la stagione calda si ha di nuovo il desiderio di rimettersi in forma e ritornare a proprio agio con il corpo. Il momento giusto per quando partire è settembre.

Cosa serve all’interno di una buona dieta a settembre

dieta da fare a settembre
Passata di zucca (Pexels)

Il miglior modo per rimettersi in forma a partire da settembre è senz’altro quella di ritornare alle buone abitudini alimentari: bere tanta acqua e preferire verdure, ortaggi e frutta di stagione. Nel mese di settembre, dal fruttivendolo si possono trovare molte delizie di stagione e non come:

  • zucche
  • carote
  • cavoli
  • cipolle
  • rucola
  • radicchio
  • fagioli
  • patate
  • zucchine
  • insalata
  • peperoni
  • melanzane
  • ravanelli
  • rape.

Tra la frutta invece si possono trovare:

  • prugne
  • mele
  • melograni
  • uva
  • more
  • mirtilli
  • lamponi
  • pere
  • noci
  • nocciole
  • susine
  • kiwi
  • pesce
  • nocepesche
  • fichi.

Fare una dieta bilanciata significa assumere i nutrienti di cui il corpo ha bisogno e bilanciare alla perfezione quelli che sono i tre macronutrienti: carboidrati, proteine, grassi. Una sana alimentazione parte dalla frutta e dalla verdura in special modo, la quale da l’energia sufficiente e la carica giusta per affrontare la ripresa lavorativa. Ogni frutto ha inoltre la sua particolarità, per esempio l’uva è ricca di vitamine ma ha anche un effetto rilassante ed è consigliata per mantenere in buono stato i vasi sanguigni. Pere e fichi, invece, contengono poche calorie e sono ideali come spuntino di metà mattina o pomeriggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.