Temperatura dei termosifoni, come avverranno i controlli

Cosa è previsto in merito alle verifiche sulla temperatura dei termosifoni, che andrà regolamentata in vista delle necessarie politiche sul risparmio energetico che andranno implementate quando arriverà il freddo.

Un termosifone in ambiente domestico
Un termosifone in ambiente domestico (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Temperatura dei termosifoni, questo è un argomento da mesi molto delicato e che lascia presupporre che quello che verrà sarà un inverno più duro del solito. Sia in Italia che nel resto dell’Unione Europea non ci saranno più le stesse riserve di gas naturale  che erano disponibili tranquillamente nel corso degli anni passati.

La Russia utilizza il gas come deterrente per ricattare la UE, cosa confermata da Charles Michel, presidente del Consiglio Europeo, a seguito della ennesima chiusura del gasdotto Nord Stream “per manutenzione”, come comunicato dalla società russa Gazprom. La chiusura sarà a tempo indefinito per un non meglio precisato guasto, dopo che era rimasto a sua volta chiuso anche nel corso degli ultimi tre giorni. La temperatura dei termosifoni c’entra eccome, in tutto questo.

Con meno gas stoccato sarà necessario attuare delle politiche di risparmio, nel mentre la UE lavora per rendersi del tutto indipendente da Mosca. La quale intanto starebbe bruciando il gas che ha in eccesso, come pare abbiano svelato alcune foto satellitari. Le indicazioni dai vari governi sulla temperatura dei termosifoni da tenere in casa sono molto precise.

Temperatura dei termosifoni, cosa è previsto per le verifiche

Un termosifone con dei libri appoggiati sopra
Un termosifone con dei libri appoggiati sopra (Pexels)

Negli edifici pubblici ci sarà un calo di un grado, dai 20 ai 19. Ma si consiglia di fare ciò pure nelle abitazioni private. Anche se l’Italia ha rafforzato le proprie partnership commerciali con altri Paesi fornitori di gas naturale, come Algeria ed Azerbaigian, almeno per quest’anno si punterà alla parsimonia.

E se negli edifici pubblici dovrebbe essere relativamente semplice controllare il rispetto di queste norme, per quanto riguarda le abitazioni private verranno poste sotto la lente di ingrandimento gli edifici dotati di riscaldamento centralizzato. Questo sarà un compito delegato all’amministratore di turno. Nelle singole abitazioni invece non sarà possibile fare dei controlli.

Su questo caso si punta a sensibilizzare l’opinione pubblica mediante una apposita campagna pubblicitaria incentrata sull’importanza dell’attuare il risparmio energetico. Cosa che riguarderà sia il gas che la corrente elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.