Niente dubbi sulla vaschetta della lavatrice: gli scomparti si usano così

Ci sono dubbi di fronte ai quali difficilmente riusciamo a trovare una risposta, come ad esempio come utilizzare la vaschetta della lavatrice. E a quanto pare anche i VIP si trovano in difficoltà, ma fortunatamente è intervenuta un’esperta.

vaschetta
Vaschetta della lavatrice (Pinterest – donnamoderna.com)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

La lavatrice è un elettrodomestico di fondamentale importanza e senza il quale ormai non potremmo più stare. Chi ci pensa a lavare a mano gli innumerevoli vestiti che ogni volta abbiamo nella cesta? È praticamente da escludere.

Ma nonostante la lavatrice abbia fatto il suo ingresso tanti anni fa, ci sono ancora alcune incognite che ruotano attorno al suo funzionamento e una di queste riguarda proprio la vaschetta della lavatrice. I dubbi riguardano nello specifico l’utilizzo dei diversi scompartimenti. Vediamo insieme come devono essere usati.

Come si usa la vaschetta della lavatrice? L’esperta ce lo insegna (anche ai vip)

vaschetta lavatrice
Come usare la vaschetta della lavatrice (Pinterest – greenme.it)

Alcuni potrebbero pensare alla lavatrice come a un elettrodomestico di recente invenzione e invece la prima lavatrice dotata di motore risale al lontano 1851, quando fu costruito e istallato il primo modello brevettato da Luigi Armingaud. Una storia dunque che ha origini lontane e che ancora oggi caratterizza una delle mansioni che affrontiamo più spesso: il bucato.

Ma nonostante i secoli ci sono ancora dei dubbi sul funzionamento di questo marchingegno; dubbi dimostrati non solo da semplici cittadini ma anche da alcune star, tra le quali si è distinto Roman Kemp, figlio del musicista Martin Kemp,  presentatore e DJ del canale radiofonico Capital FM, il quale ha ammesso su Twitter che dopo 29 anni non ha ancora capito come utilizzare i tre scompartimenti della vaschetta della lavatrice.

Un tweet che ha avuto un immediato successo (+ di 51.000 like), a dimostrazione di quanto tale dubbio sia condiviso da molti. Tale seguito ha attirato l’attenzione anche di Laura de Barra, autrice ed esperta di pulizie, che ha deciso di venire in soccorso impartendo i suoi insegnamenti a tutto il pubblico social, nella speranza di risolvere i molti dubbi.

In sostanza, Laura de Barra dice che i compartimenti si distinguono in prelavaggio, detersivo e ammorbidente. Se il prelavaggio è contrassegnato dalla lettera L, l’ammorbidente è indicato dalla lettera R, mentre al centro va posto il detersivo. Ma è anche vero che non tutte le lavatrici sono uguali.

Dunque, per evitare qualsiasi dubbio, invece di rispettare l’ordine è meglio controllare i simboli: il fiore indica l’ammorbidente,  I il prelavaggio e II il detersivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.