Cosa non mettere mai nel caffè: le 2 aggiunte peggiori

Gustarsi una buona tazza di caffè è un piacere quotidiano soprattutto con l’aggiunta di qualche ingrediente, tuttavia alcuni fanno male: ecco cosa non mettere al suo interno.

Caffè e pastina
Caffè e pastina (Pexels)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Caffè macchiato con latte e zucchero, una volta era l’unica opzione alternativa al classico caffè espresso. Poi sono arrivati gli sciroppi aromatizzati e la zucca speziata. Ora, grazie alle piattaforme social e agli influencer, molte opzioni sono state aggiunte al solito menù al bar che si supponga facciano bene.

Il caffè non è più solo una bevanda contenente caffeina ormai. Per migliorare i vantaggi e benefici del sorseggiare una tazza di caffè, le persone aggiungono polveri, spezie e superalimenti. Una pratica che in teoria dovrebbe permettere loro di raggiungere diversi obiettivi di salute, da una pelle migliore a un girovita più sottile. Tuttavia questo resta, per l’appunto, nella teoria in quanto nella pratica alcuni abbinamenti non sono compatibili con il caffè.

Gli alimenti da non mettere mai nel caffè e perché

abbinamenti con il caffè
Caffè nero (Unsplash)

Bicarbonato di sodio

Si è iniziato ad aggiungere il bicarbonato di sodio al caffè nella speranza di neutralizzarne gli effetti acidi, visto che il bicarbonato di sodio è alcalino. Nella teoria, tagliare il caffè altamente acido con il bicarbonato di sodio neutralizza gli acidi presenti naturalmente nel caffè e lo rende più facile per lo stomaco. Nella pratica probabilmente non è una grande idea. Uno studio pubblicato su un uomo di 50 anni che per anni ha mescolato il bicarbonato di sodio nelle sue bevande come rimedio casalingo per il bruciore di stomaco, ha scoperto che la tossicità del bicarbonato di sodio può causare problemi cardiaci.

Proteine in polvere

Il Proffee, un miscuglio di proteine in polvere e caffè, è diventato virale su Tik Tok, pubblicizzandolo come un integratore di proteine con benefici per la perdita di peso. L’aggiunta di proteine in polvere a qualsiasi bevanda è un ottimo modo per introdurre più proteine nella dieta, ma in questo caso c’è un problema: il corpo può digerire solo una quantità di proteine alla volta. Inoltre, se non vengono digerite correttamente, solo una parte delle proteine può essere assorbita, indipendentemente dalla forma in cui vengono ingerite. Secondo gli esperti, per ottenere la massima quantità di proteine, è consigliabile distribuire l’assunzione di caffè nell’arco della giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.