Il rapporto delicato tra genitori e figli adolescenti: come rafforzare la fiducia

A un certo punto, i genitori non riescono più a comunicare con i propri figli adolescenti, iniziando un percorso e un rapporto molto delicati.

rapporto fiducia genitori adolescenti
Madre e figlia scherzano tra loro (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quando i figli entrano nella fasce adolescenziale, i rapporti in casa cambiano drasticamente. Si tratta di un periodo molto delicato, che potrebbe causare piccole o grandi fratture nel rapporto tra genitori e figli. Fa parte del percorso di crescita umana e dello sviluppo di un giovane, perciò è del tutto normale, eppure sembra così difficile tenere salda la fiducia.

Fino a poco tempo prima, un figlio è un bambino bisognoso di essere accudito, e da un momento all’altro diventa un giovane-adulto arrabbiato col mondo, pieno di problemi, scontroso e che ama allontanarsi dai genitori. All’improvviso, l’aria in casa si fa più tesa e incomincia il periodo dei lunghi e interminabili litigi tra genitori e figli. Come far fronte al periodo e rinsaldare il rapporto?

Genitori e adolescenti, quale strategia adottare per rafforzare il rapporto

gestire figli adolescenti
Rapporto tra madre e figlia (Pixabay)

Trovare una giusta complicità tra genitori e adolescenti non è semplice, tuttavia si possono adottare alcune strategie per rinsaldare il rapporto e per rafforzare la fiducia reciproca. Prima di tutto, occorre entrare nel mondo dei giovani per capirli pienamente. Bisogna attuare una sorta di processo introspettivo, recuperando il ragazzino che era in noi.

Di solito, un adolescente trascorre tanto tempo con i suoi amici, oppure si isola in camera sua, trascorrendo ore attaccato allo smartphone, al PC, ai videogiochi, oppure dedicandosi ai suoi hobby e alle sue passioni più grandi. Bene, occorre entrare nella sua realtà e nella sua visione del mondo. Non dobbiamo rimproverarlo, ma capirlo. In che modo?

È semplice, basta trascorrere del tempo insieme a lui, magari giocando insieme, condividendo passioni e hobby, facendoci coinvolgere dai suoi interessi, e di contro, cercando di coinvolgerlo nei nostri interessi. Giocare insieme ai videogiochi, ascoltare musica e andare insieme ai concerti o al cinema, guardare serie Tv, o anche solo cenare al ristorante e parlare.

Complicità tra genitori e adolescenti

complicità genitori figli adolescenti
Una mamma con la figlia adolescente (Pixabay)

Altra mossa che possiamo mettere in pratica riguarda la condivisione di attività fisica. A tal proposito, sarebbe opportuno passare il tempo libero insieme, praticando sport, passeggiando all’aria aperta, andando in bici, oppure prenotando nei villaggi avventura. Insomma, occorre spendere del tempo di qualità insieme.

Invogliare l’adolescente a uscire di casa è una buona strategia, perciò un giretto per negozi e centri commerciali non sarebbe una cattiva idea. È anche un modo per fare due chiacchiere mentre si fa shopping. Altra attività che si può svolgere insieme per rafforzare il rapporto è cucinare.

Anche questo significa condividere idee culinarie, parlare e scambiare consigli per preparare gustosi piatti. Specialmente ora che vanno tanto di moda i programmi di cucina, è il momento giusto per destare in loro entusiasmo e interesse. Infine, un ultimo consiglio, forse il più difficile, è quello di affrontare con loro un dialogo profondo, rivelando chi eravamo da giovani, alla loro età, e cosa stavamo cercando dalla nostra vita.

Facciamo vedere loro le nostre vecchie foto, raccontiamo aneddoti di qualsiasi tipo, cosa ci piaceva fare, come passavamo il tempo. Mettendo in pratica queste piccole strategie, rafforzeremo il rapporto con i nostri figli, rinsaldando complicità e fiducia, che sono gli elementi che spesso latitano tra genitori e adolescenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.