Compost dai rifiuti organici: lo puoi creare così

I rifiuti organici che accumuliamo sono davvero tanti, specialmente se in famiglia siamo in molti, ma non tutto ciò che consumiamo deve essere per forza buttato, e in merito ai rifiuti organici, forse non sai che si possono utilizzare per creare il compost. Vediamo insieme come.

rifiuti
Rifiuti organici (Pinterest – quotidianodiragusa.i)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Se hai un orto e sei un appassionato di giardinaggio, non puoi proprio farti sfuggire l’occasione di trasformare i rifiuti organici in compost.

L’ecologia è infatti davvero vantaggiosa se sfruttata, e nella condizione in cui si trova il nostro pianeta, “riciclo” e “risparmio” sono diventate due parole all’ordine del giorno. Vediamo dunque in che modo è possibile creare del compost partendo da semplici rifiuti organici. Il risultato ti stupirà!

scelta ecologica
Scelta ecologica (Pinterest – dimmicosacerchi.it)

Forse non lo sapevi, ma alcuni rifiuti che getti nel contenitore dell’organica in realtà potresti riutilizzarli in un modo davvero efficace, soprattutto se hai il pollice verde. Prendi ad esempio i gusci delle uova, le bucce di banane o di frutta; tutti questi rifiuti se messi insieme, ma anche singolarmente, possono diventare un prezioso concime per le tue piante.

Ne abbiamo parlato di recente quando abbiamo visto come realizzare un fertilizzante naturale per le piante, dato che alcune delle quali hanno bisogno di ferro o potassio a seconda della tipologia, e che alcuni avanzi sono in grado di far fronte a queste carenze. Ma qualunque rifiuto tu scelga tra quelli indicati, può essere sempre utile tagliarlo a pezzetti prima di inserirlo nel terriccio, per fare in modo che si decomponga più rapidamente.

Se però vanno bene addirittura le bucce di frutti esotici, ma anche di pere e mele, meloni o angurie, evita di utilizzare le bucce degli agrumi, perché possono risultare troppo acidi per tale scopo. Altrimenti puoi utilizzare fondi di caffè, scarti di verdura, avanzi di cibo, fiori recisi o foglie, ma anche fazzoletti e carta da cucina. Come vedi i rifiuti sono dunque tantissimi! Ma come impiegarli per tale scopo?

Oltre a sminuzzarli, può essere utile mescolare i residui umidi con quelli secchi. Evita poi come compost quei rifiuti che potrebbero contenere parti di legno verniciate, agenti patogeni, cartone o carta plastificati. O ancora, evita quei rifiuti che potrebbero attirare gli insetti per il loro odore, nonostante possano essere degli ottimi fertilizzanti. Ma se proprio vuoi provare a usarli perché non ne hai altri a disposizione, puoi ad esempio impiegare avanzi di pesce o carne, ma solo se poi li ricopri con altri rifiuti dopo averli interrati in profondità, altrimenti gli insetti ne saranno attirati.

Ora sai proprio tutto su come creare un compost partendo dai rifiuti organici. Dunque non buttarli la prossima volta e segui questi utili consigli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.