I 12 alimenti da evitare per prevenire il bruciore di stomaco

Bruciore di stomaco, che fastidio! Esistono secondo i nutrizionisti alcuni alimenti che lo scatenerebbero, ecco quali sono.

Stomaco
Bruciore di stomaco (Pixabay)

Gli articoli più letti di oggi:

Il bruciore di stomaco può essere molto fastidioso: esistono alcuni alimenti in grado di scatenarlo più di altri, come: caffeina, cibo fritto, alcol ecc. Vediamo quelli che sono categoricamente da evitare.

Bruciore di stomaco: cosa mangiare per alleviarlo

Ah, il bruciore di stomaco. Una sensazione provata da molti e universalmente odiata da tutti coloro che la provano.

Bruciore
Bruciore e fastidio (Pexels)

Il bruciore di stomaco è uno dei sintomi gastrointestinali più comuni, se non il più comune, che la gente avverte regolarmente: oltre 15 milioni di persone negli Stati Uniti provano quel fastidioso dolore bruciante al petto ogni giorno, e quattro volte tanto il numero di persone negli Stati Uniti sperimenta il bruciore di stomaco ogni mese (secondo MedlinePlus).

E quando il bruciore di stomaco si manifesta quando meno ce lo aspettiamo, la risposta classica è quella di prendere una compressa di antiacido, una pratica che ha visto esplodere il mercato degli antiacidi, con una spesa di quasi 6 miliardi di dollari in tutto il mondo per i farmaci contro il bruciore di stomaco nel 2017.

Ma se la risposta al bruciore di stomaco non fosse quella di trattarlo a posteriori, ma di trattarlo prima? Il bruciore di stomaco è tipicamente provocato dalla nostra dieta, e la dura verità è che ci sono alimenti che hanno maggiori probabilità di scatenarlo. Ecco alcuni dei peggiori alimenti che si possono mettere in tavola se si cerca di evitare il bruciore di stomaco.

Perché il bruciore di stomaco si manifesta?

Probabilmente vi hanno sempre detto che per curare il bruciore di stomaco bisogna mangiare meglio. Giusto. Ma perché? Che cosa succede laggiù quando lo avvertiamo?

Il bruciore di stomaco si verifica quando gli acidi gastrici, prodotti da alcuni alimenti, risalgono il sistema gastrointestinale (secondo il Cedars-Sinai). Questi acidi gastrici entrano nell’esofago e possono risalire fino al torace e alla gola attraverso un’apertura chiamata sfintere esofageo inferiore che, una volta allentata, consente alla bile di risalire facilmente.

È importante ricordare che il bruciore di stomaco non è provocato solo dal cibo che si mangia. Il fumo di sigaretta può provocare l’indebolimento dello sfintere esofageo inferiore, aumentando le possibilità di passaggio dei succhi gastrici. Anche l’assunzione di alcuni farmaci, come i FANS come l’ibuprofene, può provocare bruciore di stomaco. Inoltre, è fondamentale non ignorare mai i sintomi.

“Il bruciore di stomaco non dovrebbe mai essere considerato normale”, afferma Peter Galier, specialista in medicina interna del Santa Monica UCLA Medical Center and Orthopaedic Hospital (via WebMD). Se il bruciore di stomaco si presenta regolarmente, è bene rivolgersi a un medico per evitare ulteriori complicazioni come infiammazioni e danni all’esofago e, soprattutto, per mantenere la qualità della vita.

Tra i cibi che scatenano maggiormente il bruciore di stomaco rientrano:

  1. Alette di pollo
  2. Pomodori
  3. Vino
  4. Curry
  5. Pompelmo
  6. Caramello
  7. Tè alla menta
  8. Cipolle
  9. Caffè
  10. Purè
  11. Coca cola
  12. Cioccolato.

I cibi migliori per lenire il bruciore di stomaco

Sebbene ci sia un intero menù di cibi che potrebbero stimolare il bruciore di stomaco, questo non significa che tutto sia off-limits. Anzi, ci sono una serie di alimenti che rappresentano un’ottima scelta per le persone che soffrono di bruciori di stomaco di frequente.

Secondo la Johns Hopkins Medicine, è bene stare alla larga dai cibi particolarmente acidi e cercare di mangiare alimenti più alcalini. Le noci possono essere un ottimo spuntino alcalino e frutta come meloni o banane aiutano a tenere a bada il bruciore di stomaco.

È anche importante mantenere alti i livelli di fibre, che possono avere un effetto comportamentale, riducendo la quantità di cibo e prevenendo il bruciore di stomaco dovuto alla sovralimentazione.

Provate a sostituire i carboidrati semplici con quelli complessi, come il riso integrale, il pane integrale o l’avena, e fate il pieno di carote, patate dolci e broccoli. E ricordate che non è necessario eliminare dalla dieta tutto ciò che scatena il bruciore di stomaco, ma basta essere ragionevoli su quanto si mangia.

“La moderazione è fondamentale”, afferma il gastroenterologo della Johns Hopkins Medicine Ekta Gupta. Anche programmare i pasti all’inizio della giornata anziché a tarda sera e consumare più spesso pasti più piccoli può contribuire a ridurre i sintomi del bruciore di stomaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.