La giornata tipo: le abitudini per stare in salute ed essere di buonumore

La giornata di ognuno di noi è scandita da gesti, azioni e abitudini: ecco qualche consiglio per stare in salute, fisicamente e mentalmente.

abitudini sane giornata
Lavoro in ufficio (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Scandire le tappe di una giornata intera, facendo attenzione alle singole abitudini, aiuta il nostro corpo a trovare l’equilibrio e a stare in salute. Mente e corpo sono scanditi dalla routine, perciò gli esperti forniscono qualche consiglio per vivere la giornata in modo sereno, senza particolari stress psicofisici.

Ad esempio, la mattina presto, la prima cosa che facciamo è una doccia. La storia delle docce quotidiane e dei danni ai capelli è un falso mito. L’importante è non lasciare lo shampoo in posa a lungo e fare attenzione ad asciugare con il phon. Inoltre, meglio evitare lavaggi troppo prolungati, che incidono sul pH della pelle, seccandola. Una doccia veloce ci fa svegliare e ci fa sentire puliti, ed è un ottimo modo per affrontare l’intera giornata.

Routine quotidiana: le tappe della giornata per trovare il buonumore

routine quotidiana
Ragazza che fa jogging (Pixabay)

Appena alzati, specie dopo aver fatto la doccia, i livelli di cortisolo aumentano. Il loro picco avviene tra le 7:00 e le 8:30 del mattino. Il cortisolo è considerato l’ormone dello stress, quindi ci sveglia, ci fa agitare ci destabilizza. Il consiglio egli esperti è quello di non bere caffè durante questo passaggio. Meglio rimandarlo dopo le 8:30 e preferire un bel bicchiere di acqua tiepida e a stomaco vuoto.

Chi ha tempo libero potrebbe approfittare per fare attività fisica. Secondo alcune ricerche, allenarsi al mattino e a stomaco vuoto accelera la perdita di peso, stimolando il metabolismo a bruciare più energia. Inoltre, uscire casa per una corsetta, aiuta a stimolare il rimo circadiano e a impostarlo in base alle primi luci del sole. L’ideale è quella di allenarsi tra le 7:00 e le 8:30, con il picco di cortisolo.

Dopodiché, una volta tornati a casa, oppure al bar sotto l’ufficio, si può fare colazione. I cibi da consumare sono le fette biscottate, yogurt, frutta, marmellata, tè o caffè. Questi apportano fibre, proteine e grassi sani. Per quanto riguarda il letto, meglio non rifarlo subito, ma lasciarlo sfatto. Questo perché lo sporco, il sudore e l’umidità, fanno proliferare gli acari.

La giornata scandita dalle varie tappe

tappe giornata
Colazione al bar (Pixabay)

Lasciamo respirare le lenzuola, almeno per metà mattina. Inoltre, sarebbe opportuno lavare le lenzuola una volta a settimana. In casa o in ufficio, si trascorre tanto tempo seduti. Non è un bene per la schiena. Per questo motivo, si consiglia si alzarsi una volta ogni ora, per riattivare la circolazione, rilassare la vista dallo schermo del PC e sgranchire i muscoli.

Ogni ora, è bene passeggiare un paio di minuti. A metà mattina bisogna fare uno spuntino fresco, mangiando frutta o verdura e bevendo tanta acqua. Per il pranzo, invece, bisogna evitare cibi ricchi di carboidrati e di zuccheri. Quando ci si rimette a lavoro, dopo la pausa pranzo, meglio prendere precauzioni e proteggere la vista dalla luce blu dello schermo. Mettere in pratica la tecnica del 20-20-20 è semplice e permetterà agli occhi di riposare.

Come affrontare la giornata: le giuste abitudini

abitudini salute buonumore
Donna che riposa (Pixabay)

Un buon caffè è un’ottima idea per iniziare il pomeriggio. Possiamo assumere 3 o 4 tazzine di caffè al giorno. A metà pomeriggio altro spuntino. Questa volta, meglio scegliere la frutta secca e uno yogurt. Una volta tornati a casa, si può fare un salutare aperitivo, tanto per saziare la fame. Una spremuta fresca, una centrifuga, pinzimonio, polpette vegetali, pane integrale, succhi di frutta, vanno più che bene.

Per cena, dopo l’aperitivo, dovremmo già essere un po’ sazi. Non bisogna esagerare con la cena, meglio restare leggeri e mangiare porzioni piccole. Dopo cena, ci si stende sul divano o a letto, e si guarda un film oppure si sta sul telefonino. La luce blu dei dispositivi elettronici contrasta la produzione di melatonina, generando insonnia.

Per questo motivo, meglio non guardare tv o schermi di PC o di smartphone almeno mezz’ora prima di coricarsi. Alle 23:00, meglio leggere un buon libro, per poi addormentarsi. Il sonno deve essere di qualità e della gusta durata, almeno 7 ore per rigenerarsi completamente e per non essere stressati. Seguendo queste tappe, il nostro organismo ne gioverà e noi saremo anche di buonumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.