Come lavare i cuscini, il metodo che non conoscevi: vale per tutti

Su come lavare i cuscini esiste un preciso modo che ci consentirà di riaverli come nuovi, a prescindere se siano d’oca, sintetici o di altro.

Una donna tiene dei cuscini soffici
Una donna tiene dei cuscini soffici (Foto Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Esenzione dal ticket sanitario, come averla: i requisiti necessari
Bonus Mobili, solo così ottieni lo sconto in fattura: cosa devi fare
Harry e Meghan, lite furibonda con Carlo dopo la morte della regina

Lavare i cuscini richiede attenzione e cura, perché se non dovessimo farlo nel modo giusto faremmo in modo da stropicciare tutto. E non solo l’effetto estetico ne risulterebbe compromesso ma anche quello pratico, con la comodità che diminuirebbe in modo importante.

Quella di lavare i cuscini è una operazione cruciale. Non possiamo certo andare avanti senza pensare a come tenerli ben puliti, dopo alcuni giorni di utilizzo. L’ideale sarebbe farlo almeno una volta alla settimana. A questo scopo faremmo sempre bene a munirci di almeno uno o due cambi, in modo tale da non restare mai senza cuscini.

C’è chi evita di lavare i cuscini in lavatrice, proprio per via del fatto che sussiste il timore di rovinarli, di eliminare la loro forma originaria e di non avere più lo stesso, comodo accessorio di sempre. C’è una buona notizia però.

Lavare i cuscini, puoi farlo anche in lavatrice: come agire

Una lavatrice con il cestello aperto
Una lavatrice con il cestello aperto (Foto Freepik)

E cioè che la lavatrice va bene per lavare i cuscini di casa nostra. Basta considerare solo alcuni dettagli, che non possono essere tralasciati. Abbiamo diverse tipologie, le quali richiedono diversi tipi di trattamento. I tipi di cuscini più diffusi presenti in commercio sono:

  • sintetici;
  • in piuma d’oca;
  • di lattice;
  • in lana merino;

Per quanto riguarda i cuscini sintetici, possiamo lavarli in lavatrice grazie ad un pochino di sapone di Marsiglia, da versare direttamente nella vaschetta dei detersivi. Altrimenti vanno bene anche un bicchiere di bicarbonato di sodio o di aceto bianco. Procediamo a 30° con una centrifuga per capi delicati.

I cuscini in piuma d’oca richiedono sempre 30° di lavaggio, e sempre con gli stessi ingredienti, impostando un programma anti piega. Per i cuscini in lattice bisogna consultare le informazioni riportate in etichetta e vedere se effettivamente si può procedere con il lavaggio in lavatrice (bisogna trovare il logo della vaschetta), n.d.r. In caso di risposta positiva dovremo seguire le stesse indicazioni di prima.

E per quelli in lana merino, inseriamoli in una sacca adatta per contenere il bucato delicato. Ancora una volta con sapone di Marsiglia e con lavaggio che non deve andare oltre il 30°, per non rovinare i tessuti. Impostiamo il programma adatto per lavare la lana ed una centrifuga che non vada al di là dei seicento giri. Per fare asciugare in nostri cuscini, infine, mettiamoli non direttamente alla luce del Sole e massaggiamo la loro superficie per conferire una forma il più uniforme e regolare possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.