Ficus Bonsai, le cure necessarie per farlo vivere a lungo

Il Ficus Bonsai è una pianta in miniatura facile da coltivare e molto resistente: ecco le cure necessarie per farlo vivere decenni.

coltivare Ficus Bonsai
Pianta Ficus Bonsai (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Resistente e facile da coltivare, il Ficus Bonsai è considerata la pianta per i principianti proprio per le sue caratteristiche. Si tratta di una pianta bellissima e piccolina, con le foglioline di un verde intenso, simmetriche, e il tronco molto robusto e circolare. In tanti la chiamano anche Ficus ginseng. Quali sono le cure per farlo crescere bene e in salute?

Questa mini pianta è molto longeva, tanto che vive decenni, ma bisogna saperla curare. Non è difficile, basta solo riporre attenzione ai vari accorgimenti, come ad esempio un rinvaso ogni due anni, per via dell’ingrossamento delle radici. Visto che le radici tendono ad estendersi in orizzontale, piuttosto che in verticale, il consiglio è quello di rinvasare in vasi più larghi, ma con la stessa altezza.

I consigli per prendersi cura del Ficus Bonsai

Ficus bonsai consigli
Le foglie del Ficus Bonsai (Pixabay)

Quando si effettua il rinvaso, occorre fare attenzione a non rompere le radici, che sono molto delicate. Questa pianta è abitudinaria e gradisce essere esposta sempre e solo al solito angolo. Bisogna perciò individuare la posizione perfetta dove tenerla per sempre.

Non a caso, quando il bonsai viene spostato, questo subisce un shock e le sue foglie diventano gialle nel giro di pochi giorni. Inoltre, per lo stress, la sua crescita rallenta. Meglio lasciarlo nel luogo prediletto, che dovrebbe essere un ambiente ben illuminato ma non sotto i raggi diretti del sole.

Il tronco è la parte essenziale della pianta e deve essere pulito periodicamente per consentirne lo sviluppo. Bisogna evitare accumulo di sporcizia e di polvere, nonché l’attacco dei parassiti. Per tenerlo pulito, basta strofinarlo delicatamente e ogni settimana con un panno morbido imbevuto di acqua tiepida.

Le potature, per un bonsai, sono importantissime. Non bisogna essere dei maestri assoluti in questa pratica, ma certamente queste svolgono un ruolo fondamentale per la salute del Ficus. La potatura deve essere effettuata ogni tre anni, data la lenta crescita della specie.

Vanno eliminate tutte le foglie che appesantiscono la chioma e sbilanciano il tronco. Il peso deve essere sempre al centro e ben distribuito. Le forbici, ovviamente, devono essere sempre sterilizzate per evitare la diffusione di batteri. Infine, per stimolare la crescita e rafforzare la pianta, bisogna concimare.

Il concime deve essere a base di azoto e di fosforo e deve essere somministrato ogni tre settimane e nelle dosi indicate dalla scatola, specialmente nel periodo di primavera ed estate. Attenendosi a queste poche indicazioni, il Ficus Bonsai può vivere tranquillamente a lungo, per decenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.