Pasta sfoglia: l’errore da non commettere riguarda la temperatura

Chi ama cucinare sicuramente si sarà imbattuto nella cottura della pasta sfoglia, ebbene c’è un’errore che non va commesso e riguarda la temperatura.

Snack salati di pasta sfoglia
Snack salati di pasta sfoglia (Unsplash)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Non tutti siamo degni di Master Chef, ma tutti sappiamo quanto possa essere problematica la pasta sfoglia. La pasta sfoglia si basa su strati, nello specifico strati sottilissimi di pasta intervallati da burro. Quando la pasta sfoglia viene messa in forno, il burro si scioglie e rilascia vapore che, se è stato fatto bene, fa gonfiare gli strati di pasta. Il risultato è ottimo e composto da strati delicati e dorati che creano creano un sapore unico.

La pasta sfoglia richiede molto tempo per essere preparata da zero, tuttavia la si può acquistare già pronta. Persino gli esperti consigliano di utilizzare la pasta sfoglia surgelata, perché offre tutta la particolarità della pasta sfoglia evitando tutto il procedimento per crearla. Ma solo perché si usa la pasta sfoglia surgelata non significa che le preoccupazioni siano finite. Una cattiva gestione dell’impasto può portare a rovinare il gusto e la consistenza della pasta.

La temperatura ideale per cucinare la pasta sfoglia

temperatura forno pasta sfoglia
temperatura forno (Unsaplsh)

Innanzitutto un errore comune è quello di non mantenete l’impasto della pasta sfoglia abbastanza fresco, che sia congelato o preparato da zero, in questo caso si rischia di perdere la lievitazione a causa del burro che si scioglie e fuoriesce, invece di espandere le sottili sfoglie di pasta. La temperatura dell’impasto prima di cuocerlo non è l’unica preoccupazione. Anche quella del forno è fondamentale importanza. Un errore comune è quello di impostare una temperatura del forno troppo bassa, poiché si percepisce la pasta sfoglia come delicata.

Tuttavia è vero il contrario. Gli esperti raccomandano una temperatura di 200 gradi Celsius, temperature inferiori infatti non producono il calore necessario per gonfiare la pasta. L’alta temperatura aiuta anche ad ottenere il colore dorato tanto ambito dalla pasta sfoglia. Tenere una scatola di pasta sfoglia surgelata nel congelatore, permette di avere molte possibilità di ricette a portata di mano, sempre pronta all’uso. Con una forma di brie e un po’ di marmellata di frutta si è pronti per preparare deliziosi bocconcini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.