Salse al pomodoro: scegli le marche migliori

Se sei un amante delle salse e non puoi proprio rinunciare a quelle al pomodoro, è importante che tu faccia attenzione a quelle che trovi al supermercato per assicurarti le marche migliori. Vediamo insieme quali sono. 

salse pomodoro
Scaffali del supermercato con salse di pomodoro (Pinterest – dissapore.com)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Le salse di pomodoro sono l’ingrediente essenziale per i due piatti che ci rendono famosi in tutto il mondo. Sto parlando della pizza e della pasta. C’è chi la salsa di pomodoro la fa direttamente in casa, soprattutto le nostre nonne che rimangono ancorate alle tradizioni e che difficilmente si fidano dei sughi già pronti.

E c’è chi invece ricorre ai sughi confezionati. E sono proprio queste persone a dover fare attenzione, perché le modalità di conservazione sono diverse e non tutti i prodotti sono buoni allo stesso modo. Cerchiamo dunque di capire come muoverci tra gli scaffali per trovare le migliori marche di salse al pomodoro.

Amante delle salse al pomodoro? Acquista solo le marche migliori

salse di pomodoro
Salse di pomodoro (Pinterest – greenme.it)

Partiamo dal presupposto che la salsa di pomodoro fresco è la migliore in assoluto, ma se non abbiamo tempo di farla in casa bisogna ricorrere necessariamente a quella confezionata e allora quale scegliere per evitare di cadere in prodotti di bassa qualità?

Per un acquisto consapevole, ciò che è necessario saper fare è leggere il codice che si trova sulla confezione, obbligatorio per legge per identificare i lotti di produzione delle conserve tutelate dall’UE. Questo codice si compone di una lettera seguita da un numero racchiuso tra 1 e 365, ovvero i giorni dell’anno. La lettera indica l’anno di produzione e il numero definisce il giorno durante il quale i pomodori sono stati lavorati e confezionati.

Ci potrebbe poi essere anche una seconda lettera, questa volta dopo il numero, a indicare i lotti di durata inferiore alla giornata lavorativa. Attraverso il codice si riesce dunque a risalire alla data esatta della raccolta e a individuare se quella data potrebbe essere idonea o meno. Il periodo di raccolta include infatti il solo mese estivo e va da sé che se i pomodori vengono raccolti in altri periodi dell’anno non si potrà considerare il prodotto come fresco.

La lavorazione dei pomodori deve poi essere rapida, altrimenti rischiano di perdere tutte le qualità che contraddistinguono il prodotto. Detto ciò, si possono trovare sugli scaffali dei supermercati salse di pomodoro confezionate anche due o tre anni prima, l’importante è saper individuare il periodo di raccolta per garantirsi un prodotto di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.