Le calorie vuote: i cibi dall’alto apporto calorico ma poveri di nutrienti

Con calorie vuote si intendono tutti quei cibi ad alto contenuto calorico ma poveri di nutrienti, sono alimenti poco salutari.

calorie vuote alimenti
Calici di vino rosso (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Bisogna stare lontani dalle calorie vuote, ossia da tutti quegli alimenti poveri di nutrienti e che non fanno altro che ingrassare, poiché aumentano il tessuto adiposo senza fornire proteine, minerali, vitamine, acidi grassi e antiossidanti, se non in povere quantità. Una nutrizionista di Humanitas parla di queste particolari calorie e perché bisogna evitarle, o quanto meno evitarle.

La caloria vuota è una comune caloria, ma senza l’apporto nutriente, perciò non è salutare. Una dieta basata soprattutto su calorie vuote non porta a niente di buono, fa soltanto ingrassare e facilita l’insorgere di alcune patologie metaboliche, come ad esempio il diabete mellito, l’ipertensione arteriosa, la dislipidemia o le varie carenze vitaminiche e minerali.

Quali sono le calorie vuote e come incidono sul nostro organismo

calorie vuote salute
Panino molto calorico (Pixabay)

Un sano regime alimentare prevede una dieta variegata e alimenti di qualità. Tuttavia, nonostante inevitabili restrizioni, non bisogna essere troppo categorici, eliminando del tutto alcuni tipi di cibo. Ciò significa che non per forza bisogna evitare le di assumere cibi con calorie vuote, ma certamente non bisogna consumarli di frequente.

Il primo consiglio della nutrizionista è quello di leggere bene le etichette degli alimenti e delle bevande. Bisogna sapere cosa si mangia e il valore che ogni alimento apporta al nostro organismo. Ad esempio, un bicchiere di vino rappresenta delle calorie vuote. Per smaltirlo occorre fare attività. Il problema è l’accoppiata calorie vuote – sedentarietà, che comporta anche gravi problemi.

Lo zucchero è un’altra fonte di calorie vuote. Questo è formato da glucosio e fruttosio. Se lo zucchero raffinato bianco comporta 4 kcal per grammo, il fruttosio estratto dalla frutta apporta lo stesso 4 kcal per grammo. Meglio sempre limitarne il consumo. Secondo la nutrizionista, bisogna sempre preferire frutta fresca ai succhi di frutta confezionati.

Per un regime alimentare sano: attenzione alle calorie vuote

calorie vuote dieta dimagrire
Torta al cioccolato (Pixabay)

Nei succhi preconfezioni si trova una maggiore concentrazione di zuccheri, che vanno ad aggiungersi agli zuccheri già presenti nel frutto. Meglio consumare frutta fresca, magari mangiando anche il guscio per assorbire vitamina B ed E e tanti sali minerali e fibre.

Per quanto riguarda l’alcool, dipende sempre dalla gradazione, da cui dipende l’apporto calorico. Sono tutte calorie vuote, contenenti pochi nutrienti. Stessa cosa la farina bianca, per questo motivo è preferibile consumare la farina integrale. La farina bianca, infatti, apporta tante calorie e tanta energia, ma è povera di nutrienti. Tra l’altro, è una delle responsabili dell’obesità e delle patologie metaboliche.

La farina bianca fa ingrassare di più rispetto a quella integrale, proprio perché povera di fibre, di grassi sani e di proteine, ma ricca di carboidrati. Incrementa maggiormente la glicemia ed è molto calorica. Altri alimenti ricchi di calorie vuote sono le caramelle, le merendine, i dolci, le patatine, i gelati, e tanto altro ancora. Hanno tutti uno scarso valore nutrizionale, perciò il consiglio è sempre quello di limitarne il consumo.

E la margarina, il burro e il latte? Meglio consumare burro rispetto alla margarina, poiché contenente vitamina A e D, è ricco di fosforo e di altri nutrienti. Alimenti ricchi di calorie vuote saziano di più, eppure dopo un po’ abbiamo di nuovo fame. Questo perché, essendo cibi senza nutrienti, soddisfano solo sul momento, non lasciando nulla al corpo. Scegliere una buona alimentazione, evitando le calorie vuote, è la soluzione migliore per il nostro benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.