Erba sintetica per un giardino sempre impeccabile? Pro e contro da considerare

Quali sono i pregi e quali invece i difetti dell’applicare dell’erba sintetica in giardino. Perché conviene e cosa bisogna sempre controllare per non avere degli imprevisti.

Un giardino con erba sintetica
Un giardino con erba sintetica (Foto Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Erba sintetica per il giardino, quanto può essere una buona idea? Ad un primo impatto sembra convenire, perché il sintetico è un qualcosa di resistente e che sostanzialmente non necessita delle stesse cure di un prato vero. Il quale va invece innaffiato e curato anche in diversi altri aspetti.

L’erba sintetica in giardino poi resta invariata tanto in estate quanto in inverno e rappresenta un ottimo compromesso per chi vorrebbe avere gli spazi esterni della propria casa sempre belli e perfetti. Ma che magari il tempo per badare a tutto questo non ce l’ha.

Sulla scelta di adottare dell’erba sintetica in giardino pesano anche quelle che sono le condizioni ambientali e climatiche di riferimento. Vivere in una zona alle prese con la presenza costante della siccità in estate, della umidità nella stagione fredda o comunque di sbalzi di temperatura evidenti può mettere a dura prova la sopravvivenza di un prato al naturale.

Erba sintetica per il giardino, quanto dura? Punti di forza e debolezze

Un prato con erba sintetica
Un prato con erba sintetica (Foto Freepik)

Ed anche chi è allergico al fieno oppure ha delle condizioni fisiche analoghe potrebbe considerare l’adozione dell’erba sintetica. Il cui colpo d’occhio è indubbiamente molto buono, senza erbacce da dovere estirpare. Un manto sintetico si adatta a qualsiasi situazione, trasmette sempre una idea di pulizia ed è anche ottimo per permettere ai bambini di giocare.

Inoltre consente di risparmiare sulle spese che un prato vero richiede, tagliando quindi le uscite necessarie per l’irrigazione, per la potatura e molto altro. Per un risparmio di soldi, tempo ed energie. Non mancano però anche dei punti a sfavore dell’erba sintetica.

Con il passare del tempo si ha una perdita di tonalità. Il colore tende a sbiadire per via della esposizione costante al Sole. Si tratta di un problema che tende a manifestarsi in genere dopo i dieci o quindici anni dalla installazione. E comunque non mancano prodotti in grado di attenuare questo imprevisto.

Andrebbe comunque scelto sempre un tappeto di buona qualità a salire, altrimenti si rischia di avere dopo già breve tempo dei fili di erba schiacciati. Per un effetto antiestetico evidente. Anche un manto sintetico poi va innaffiato, di tanto in tanto. Succede in estate e serve per prevenire o per limitare il surriscaldamento. Basta una passata veloce di acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.