Pizza fatta in casa alta e soffice: il trucco per un impasto da veri pizzaioli

Il piatto simbolo dell’Italia, la pizza è sempre meravigliosa, ma come prepararla in casa: svelato il trucco dei pizzaioli per l’impasto.

come cucinare pizza
Pizza Margherita (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

È il piatto simbolo dell’Italia, e forse quello più amato in tutto il mondo. La pizza è un piatto semplice, delizioso, veloce da cuocere e che si può arricchire a proprio piacimento. Richiede qualche accortezza nella preparazione, a cominciare dalla scelta di ingredienti genuini e di qualità, freschi, per la lavorazione dell’impasto e della farcitura.

Ma per preparare una buona pizza occorre anche tanta fantasia, nei condimenti e nell’impasto stesso. Ma in Italia, la pizza è una cosa seria, da preparare con tanto amore, perciò prendiamo spunto dai grandi pizzaioli per cucinare una pizza fatta in casa, saporita, gustosa, profumata. Qual è il segreto dell’impasto perfetto?

L’impasto perfetto per preparare una buonissima pizza fatta in casa

impasto pizza napoletana
Una buona pizza (Pixabay)

Naturalmente, per cucinare una pizza italiana, buona e fresca, occorre partire dalle basi, ossia dai tre ingredienti principali per la pizza più classica e più amata nel mondo: la Margherita. Gli ingredienti sono la pasta, la mozzarella e il pomodoro. Uno dei segreti svelati dai maestri della pizza è quello di lasciar scolare la mozzarella, una volta tagliata.

Per farla filare, bisogna aggiungere la mozzarella solo quando mancano 5 minuti alla fine della cottura, e per non bruciarla, meglio farla a pezzi grandi in base alla temperatura di cottura de forno. Inoltre, bisogna distribuire la mozzarella a ventaglio e non a dadini. Risulterà più filante.

Per quanto riguarda la pasta, non si devono aggiungere sale e lievito insieme. Per favorire la lievitazione, si può aggiungere al lievito un pizzico di zucchero. Si può aggiungere anche olio extravergine d’oliva per rendere l’impasto più morbido. Bisogna far riposare e lievitare l’impasto nel giusto tempo. Inoltre, il consiglio è quello di utilizzare acqua imbottigliata e tiepida, mai troppo calda e mai troppo fredda.

Per ottenere un impasto dorato e croccante, basta aggiungere un tuorlo d’uovo, e spalmare un po’ di olio d’oliva sul bordo per farlo rimanere morbido durante la cottura. Infine, il pomodoro. Meglio scegliere una polpa fresca, appena fatta. Il pomodoro va steso in maniera uniforme sulla superficie, lasciando un paio di centimetri dal bordo.

Anche la passata di pomodoro deve essere tiepida, mai appena prelevata dal frigo, altrimenti bloccherebbe la lievitazione. Se il pomodoro è conservato in frigo, meglio toglierlo almeno mezzora prima dell’utilizzo. Per avere una salsa di pomodoro saporita, basta aggiungere un pizzico di sale e un filo d’olio appena prima di stenderla sulla pizza. I tempi di cottura variano in base al tipo di forno utilizzato. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.