Bonus INPS di 150 euro: quando e a chi arriveranno i pagamenti di novembre

In che cosa consiste il Bonus INPS di 150 euro e chi può richiederlo. In che modo va fatta la domanda e qual è la scadenza.

La somma di 150 euro erogata dall'INPS
La somma di 150 euro erogata dall’INPS (Foto Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il Bonus INPS da 150 euro è una buona notizia che riguarderà in diversi. Come finalità ci troviamo praticamente sullo stesso piano del ben noto bonus da 200 euro erogato a partire dagli stipendi e dalle pensioni di luglio e percepiti in agosto.

Questo Bonus INPS da 150 euro arriverà a novembre e c’è un preciso criterio da rispettare per fare si di poterne usufruire. Di questo provvedimento si parla nel decreto Aiuti Ter e sarà una vera e propria boccata di origine dato il particolare momento storico contraddistinto da inflazione alle stelle, rincari molto pesanti e spese mensili aumentate.

Per ottenere il Bonus INPS da 150 sarà obbligatorio rientrare all’interno di uno specifico range di reddito e non superare un tetto massimo stabilito. Visto che è tirato in ballo direttamente l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, è facile intuire come questa copertura spetterà ad una specifica categoria di pensionati. Ma non solo.

Bonus INPS 150 euro, chi può fare la richiesta

Il logo dell'INPS
Il logo dell’INPS (Foto INPS)

Ci sono pure degli altri obblighi da dovere osservare per avere questo bonus. Come ad esempio avere la residenza in Italia. Poi tale aiuto potrà essere percepito pure dagli invalidi civili e dai lavoratori dipendenti. Nel primo caso l’erogazione arriverà in automatico, nel secondo sarà necessario compilare ed inviare una autodichiarazione in cui si afferma di non usufruire di alcuna entrata derivante da una o più eventuali prestazioni non compatibili con questo bonus.

Qual è il tetto massimo da rispettare per i pensionati che hanno intenzione di usufruire del bonus a novembre? Si tratta di 20mila euro all’anno dichiarati nel 2021, con una retribuzione imponibile a novembre che non dovrà andare al di sopra dei 1538 euro. E quindi abbiamo due paletti importanti, che presumibilmente compiranno una scrematura corposa fra tutti coloro che avanzeranno la domanda.

Tra chi potrà ottenere il suddetto bonus figurano i fruitori di Pensione e Reddito di cittadinanza, che pure hanno già percepito o percepiranno anche il bonus 200 euro. E poi offrirà copertura anche a:

  • lavoratori stagionali con minimo 50 giornate di lavoro;
  • domestici;
  • co.co.co.;
  • percettori di disoccupazione agricola;
  • lavoratori del mondo dello sport e di quello dello spettacolo;

Come e quando fare domanda online

La domanda va compilata sul sito web ufficiale dell’INPS seguendo questo percorso:

prestazioni e servizi > Servizi > Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche. E selezionare poi la propria categoria di appartenenza. C’è tempo fino al 30 novembre 2022 per la compilazione della richiesta del bonus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.