Il trucco per preparare delle caldarroste da leccarsi i baffi: una vera squisitezza

Come preparare delle caldarroste da leccarsi i baffi: una vera squisitezza, le preparerai sempre così d’ora in poi

Castagne fuoco
Castagne (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Se si pensa all’autunno, con buona probabilità finiremo ugualmente a pensare alle castagne che dell’autunno sono un simbolo eletto.  Essendoci solo per questo breve periodo dell’anno, dovremmo imparare ad approfittarne per cavarci un po’ di gusto in più e soprattutto per beneficiare dei loro molteplici benefici. In origine le castagne erano un prodotto della tradizione contadina, in quanto riuscivano a fornire in porzioni contenute una quantità buona di carboidrati.  Proprio grazie a questo, è molto facile saziarsi con le castagne.

Consigliamo di consumarle a fine pasto, in modo da favorire il senso di pienezza. L’alto contenuto di fibre, inoltre, ci farà rimanere sazi più a lungo. Non tralasciamo l’apporto di vitamina b6, fondamentale nell’organismo: essa regola il metabolismo ed è coinvolta nella produzione dei globuli, sia bianchi che rossi.

Come preparare le caldarroste: farai d’ora in poi sempre così

Come preparare delle castagne
Castagne (Pixabay)

Caldarroste, come si preparano? Ecco il trucco

Ammesse dunque tutte le proprietà, toccherà infine ricordare come si preparano. Infatti, per quanto la loro preparazione possa sembrare a primo impatto molto semplice, c’è sempre qualche trucco che può facilitarci il lavoro. E questo nel dettaglio cambia tutto.

Ecco il procedimento da seguire per preparare delle caldarroste che vi invidieranno davvero tutti: per prima cosa, assicuratevi di star acquistando un buon prodotto. Delle buone castagne, sono dure al tatto e lucide, e non presentano ammaccature. Successivamente ricordate questo passaggio: mettete in ammollo le castagne, per almeno mezz’ora. Ricordate di coprire l’acqua di ammollo con un panno.

A questo punto, incidete nelle castagne un foro di almeno due centimetri. L’attenzione è massima in questa fase: abbiate cura di farlo bene, altrimenti le vostre castagne esploderanno. A questo punto ricoprite la teglia della carta da forno e infornate: il forno dev’essere preriscaldato a 2oo gradi e lasciate cuocere per quaranta minuti.

Siccome la cottura dipende molto dalla grandezza delle castagne, apritene una per vedere se sono effettivamente cotte. Lasciatele poi raffreddare quanto basta, magari levandole dalla teglia. Vanno infatti consumate tiepide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.