Richiamo alimentare: allarme per rischio chimico all’interno dei semi

Il Ministero della Salute ha pubblicato un nuovo richiamo alimentare che riguarda il rischio chimico all’interno dei semi. Ecco tutti i dettagli.

semi cumino ritirati
Semi cumino (Canva)

Il sito ufficiale del Ministero della Salute ha pubblicato un nuovo richiamo alimentare. Ancora una volta il rischio è di natura chimica e riguarda la presenza i sostanze non conformi alle linee guida all’interno dei semi di cumino. Di seguito tutti i dettagli relativi alla scheda del richiamo alimentare.

Attenzione ai semi di cumino: richiamo alimentare per rischio chimico

scheda richiamo semi cumino
Scheda richiamo alimentare (Screen Ministero della Salute)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

La scheda del richiamo alimentare è apparsa sul sito ufficiale del Ministero della Salute in data 25 ottobre e riguarda il prodotto Jeera Whole – Semi di Cumino 100 g del marchio Ali Baba. I semi di cumino sono commercializzati dalla Fresh Tropical by Jawad srl e la contaminazione è avvenuta presso la sede produttrice Ali Baba con sede in India.

I loti interessati riguardano quelli che riportano la scadenza al 30/06/2024 e 01/07/2024. Il motivo del richiamo alimentare è di natura chimica, infatti sono state rilevate tracce di pesticidi oltre i limiti consentiti per legge. Tra le avvertenza presenti sulla scheda, si invitano i consumatori a riportare la confezione interessata presso il punto vendita acquistato.

Esistono molti tipi di pesticidi, ma che siano organici o industriali, possono avere effetti nocivi sulla salute dell’organismo. Numerosi studi sono stati fatti a riguardo e un esposizione a pesticidi è stata collegata ad un rischio maggiore di morbo di Parkinson, di Alzheimer e alcuni tipi di cancro, in special modo i tumori legati agli ormoni quali al seno, tiroide e ovaie. Alcuni studi hanno anche rilevato che l’uso di pesticidi può essere legato a un aumento del rischio di diversi altri tipi di cancro, tra cui quello alla prostata, ai polmoni e al fegato. Se si pensa di aver ingerito dei pesticidi, meglio contattare il proprio medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.