In caso di artrosi si può richiedere l’invalidità? La risposta è sì, ma solo in questo caso

Si può richiedere la pensione di invalidità in caso di artrosi, ma bisogna avere determinati requisiti: quando arriva l’aiuto economico?

richiedere invalidità artrosi
Infiammazione al ginocchio (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Le persone che soffrono di artrosi possono richiedere aiuti economici dallo Stato e andare in pensione. La patologia, in alcuni casi davvero grave e compromettente, può dare la possibilità di andare in anticipo in pensione. Questa malattia colpisce, soltanto in Italia, più di quattro milioni di persone, i cui effetti giungono in giovane età.

Si tratta di una patologia che colpisce le articolazioni, che possono essere dita di mani e piedi, ginocchia, polsi, anche, caviglie e colonna vertebrale. Colpisce sia giovani che anziani, soprattutto le donne in menopausa, e comporta rigidità articolare e infiammazioni croniche che interferiscono con la vita quotidiana, comportando difficoltà nei movimenti. È una malattia degenerativa da tenere sotto controllo.

Pensione di invalidità a causa dell’artrosi, chi può ottenerla e come richiederla

requisiti pensione artrosi
Donna affetta da artrosi alle mani (Canva)

Chi soffre di artrosi può ottenere il riconoscimento di invalidità e beneficiare delle agevolazioni studiate dal Governo. Sebbene i primi sintomi di artrosi si manifestino in giovane età, a essere colpite sono soprattutto le persone di età superiore ai 50 anni, sia donne che uomini.

La patologia insorge sia per i lavori usuranti svolti nel tempo e sia per predisposizione genetica. Anche gli sportivi ne soffrono, dopo che per anni anni hanno sforzato e usurato la cartilagine di ginocchia, caviglie e polsi. Quando una parte del corpo si infiamma, debilita e non consente di vivere una serena quotidianità.

Non esiste una cura per l’artrosi, ma solo terapie che servono per alleviare il dolore e restituire agilità, ritardando il peggioramento. I sussidi messi in campo sono diversi, e le persone che soffrono di una grave forma di artrosi possono richiederli. Cosa fare per la richiesta?

Prima di tutto, la persona affetta dalla malattia deve farsi visitare dal proprio medico, il quale fornirà il certificato che attesta la patologia. Il medico stesso inoltrerà la richiesta all’INPS, una volta accettata, l’ente invierà il modulo per la domanda. Si fissa poi una seconda visita, durante la quale il paziente dovrà consegnare tutta la documentazione.

La Commissione valuterà il caso e deciderà se accordare la pensione di invalidità. Il minimo di invalidità richiesto per ricevere gli aiuti economici è del 33%, i quali variano in base alla percentuale di invalidità del richiedente. La pensione di invalidità civile si può richiedere solo con grado di invalidità minimo del 74%.

L’assegno ordinario di invalidità, da accompagnare al lavoro svolto e da richiedere superato il 33%, ha durata di tre anni, da rinnovare alla scadenza. Dopo il terzo rinnovo, questo diventa definitivo. La pensione anticipata a 63 anni e con 30 anni di contributi si può richiedere solo dal 74% di invalidità in su.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.