Prepara così le castagne e vorrai gustarle ogni giorno: ti serve solo un ingrediente speciale

San Martino si avvicina ed è meglio prepararsi a cucinare delle castagne a prova di chef: ecco l’ingrediente speciale per renderle perfette. 

come cucinare castagne
Castagne (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Ormai siamo nel vivo della stagione autunnale, e anche se le temperature sono ancora abbastanza calde rispetto al solito, quello che non manca nelle nostre tavole sono i cibi tipici che l’autunno offre. Una delle protagoniste di questa stagione è proprio la castagna e, piano piano, si sta anche avvicinando San Martino.

San Martino è quella giornata in cui quasi in tutte le tavole del Veneto si porta in tavola castagne e vino. Una tradizione che nasce nel IV secolo proprio per onorare questo santo. Come cucinarle, quindi, per renderle perfette? Molti sono i modi per prepararle ma un metodo le rende proprio speciali: basta l’aggiunta del vino!

L’ingrediente segreto per preparale le castagne: il vino

castagne e vino
Castagne e vino (Canva)

Questa ricetta è facilissima da fare, non è necessario l’ammollo e in 30 minuti si avranno delle castagne perfette da gustare. Gli ingredienti sono:

  • 600 g castagne
  • 90 ml vino bianco (di qualità e profumato)
  • sale

Il primo passaggio da fare è sicuramente quello di lavare le castagne in una terrina piena di acqua fredda, e successivamente scolare solo quelle che rimangono sul fondo (eliminare quelle che vengono a galla) e asciugarle con un canovaccio. Prendere una padella molto ampia e ricoprire il fondo con una manciata di sale, poi incidere le castagne e collocarle in padella, con il taglio rivolto verso l’alto. Fare attenzione a non sovrapporle l’una con l’altra mentre le si posiziona in padella.

Il prossimo passaggio è quello di inserire l’ingrediente speciale, ovvero il vino. Versare perciò il vino nella padella e coprirle con un canovaccio inumidito. Adesso è il momento di accendere il fornello, lasciare cucinare a fuoco lento per circa 20 minuti muovendole di tanto in tanto in modo da cucinarle in modo omogeneo. Quando saranno pronte, vanno riposte sopra ad un altro canovaccio umido, che va poi chiuso a mo’ di sacchetto. Questi procedimenti faranno uscire delle castagne perfette e che si peleranno al primo colpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.