Se hai una di queste 7 piante devi sbarazzartene subito: sono illegali, scatta la multa!

Il giardinaggio è bello sì, ma non quando di mezzo ci sono multe e costi non necessari: ecco le 7 piante illegali da tenere in casa.

ambrosia è illegale
Ambrosia (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Le piante sono un vero e proprio valore aggiunto da dare al proprio interno della casa o per impreziosire i balconi. Alcuni fiori possiedono colori brillanti che possono ravvivare l’ambiente, come la stella di Natale fa a dicembre per esempio. In commercio esistono tutti i tipi di piante possibili ed è  facile trovare quella giusta che incontra il gusto personale. Alcune sono addirittura semplici da tenere, a differenza di altre.

Ma la cura della piante stessa non è l’unica cosa a cui si deve fare attenzione. In Italia alcuni tipi sono vietate per legge, nonostante siano apparentemente innocue. Per l’esattezza sono le specie esotiche invasive, ma quali sono? Esse riguardano specie provenienti da differenti regioni geografiche e sono disciplinate dalle normative comunitarie europee. Il Decreto Legislativo n. 230 del 15 dicembre 2017, stabilisce il divieto di introdurre, detenere, coltivare, vendere o cedere a titolo gratuito specie esotiche invasive in Italia.

Le 7 piante illegali da tenere in casa

Balsamina ghiandolosa
Balsamina ghiandolosa (Canva)

Le piante invasive di cui si parla, sono prevalentemente diffuse nelle regioni settentrionali e sono:

  • Forbicina frondosa Bidens frondosus L.: specie originaria del Nord America, caratterizzata da un fiore giallo;
  • Ambrosia Ambrosia artemisiifolia L.: originaria anch’essa dal Nord America, può causare anche allergia;
  • Rabarbaro gigante Gunnera tinctoria: grande pianta erbacea che cresce fino a 2 m di altezza;
  • Balsamina ghiandolosa Impatiens glandulifera: pianta originaria dall’Himalaya, caratterizzata da fiori rosa;
  • Topinambur Helianthus tuberosus L.: chiamato anche carciofo di Gerusalemme, girasole del Canada o elianto tuberoso;
  • Panace di Mantegazza Heracleum mantegazzianum: pianta originaria del Caucaso, le foglie sono di grandi dimensioni e può arrivare fino a 7 metri;
  • Pueraria Pueraria lobata: pianta rampicante originaria dall’Asia Orientale
piante illegali
Pueraria Pueraria lobata (Canva)

Qualora si fosse in possesso di una o più delle piante citate, si può andare incontro ad una multa poiché illegali. Secondo l’articolo 26 del Decreto legislativo n. 230/17, chi è in possesso di una specie esotica invasiva ha l’obbligo di denuncia, altrimenti si rischia una sanzione amministrativa o, nei casi più gravi, l’arresto. La diffusione di queste specie vegetali esotiche invasive, possono compromettere la biodiversità del territorio e perciò sono vietate per legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.