Dolore fisico e dolore mentale: uno dei due può influire sull’altro in un modo che nemmeno immagini

Dolore fisico e mentale: sembra che l’uno abbia la meglio sull’altro. Il parere degli psicologi esperti sulla questione.

Confusione (Pexels)

Il dolore emotivo è un dolore o una sofferenza che ha origine da fonti non fisiche. A volte questo disagio emotivo è il risultato di azioni di altri. Altre volte può essere il risultato di un rimpianto, di un lutto o di una perdita. In altri casi, potrebbe essere il risultato di una condizione di salute mentale sottostante, come la depressione o l’ansia.

Gli articoli più letti di oggi:

Dolore fisico e mentale: come influiscono su di noi

Indipendentemente dalla causa, il dolore psicologico può essere intenso e influire in modo significativo su molte aree della vita.

Malessere (Pexels)

Anche se spesso viene considerato meno grave del dolore fisico, è importante che il dolore emotivo venga preso sul serio. Esiste una serie di sentimenti comuni associati al dolore emotivo che possono avere un impatto sulla salute fisica e mentale.

Conosciuto anche come: dolore psichico, dolore spirituale, psicalgia, sofferenza emotiva, dolore psicologico, algopsicalia, dolore dell’anima o dolore mentale.

I sintomi più comuni

I sintomi del dolore emotivo possono includere sensazioni di:

  • profondo dolore, tristezza o depressione
  • dolore
  • Angoscia intensa
  • Solitudine e isolamento
  • emozioni negative
  • Panico
  • Rabbia
  • Vergogna
  • Inutilità.

Come il disagio emotivo può farvi ammalare

In alcuni casi, i sentimenti di dolore emotivo possono portare a sintomi fisici che non hanno una causa fisica identificabile. Quando questi pensieri, sentimenti o comportamenti collegati a sintomi somatici provocano un disagio significativo o un’interruzione della capacità di funzionamento di una persona, si può diagnosticare un disturbo da sintomi somatici.

Esiste una serie di emozioni diverse che possono portare al dolore psicologico. Tutti possono provare questi sentimenti di tanto in tanto, ma quando sono intensi e persistenti, possono interferire con la capacità di funzionare e di svolgere le normali attività quotidiane.

1) Tristezza

La tristezza è un’emozione naturale associata a perdite e delusioni. Tuttavia, se non si attenua con il tempo, potrebbe indicare una condizione curabile, la depressione, che può avere un impatto su tutto il corpo.

Se la tristezza si protrae per più di qualche giorno e ha un impatto sulla vita quotidiana, potrebbe essere necessario un intervento medico.

È necessario consultare il proprio medico ed essere completamente onesti riguardo all’uso di alcol o droghe per far fronte alla situazione e per automedicarsi.

2) Rabbia inespressa

La rabbia è un’emozione umana di base. Rilascia adrenalina, che aumenta la tensione muscolare e accelera la respirazione. È la parte “combattiva” della risposta “lotta/fuga/freddo”. A volte può essere mobilitante; tuttavia, se non viene gestita adeguatamente, questa risposta può portare a conseguenze fisiche a lungo termine.

3) Ansia

Come la rabbia, anche l’ansia e la paura rilasciano adrenalina. Ciò si traduce generalmente in nervosismo, tendenza a spaventarsi facilmente, incapacità di rilassarsi (risposta di “fuga”) o sensazione di essere immobilizzati o bloccati (risposta di “congelamento”).

In alcune persone, l’ansia è un sintomo di un disturbo d’ansia e la psicoterapia o la prescrizione di farmaci possono aiutare.

L’ansia può anche essere indotta dall’uso di sostanze, nel qual caso l’abbandono di alcol e droghe può spesso migliorare i sintomi. Informate il vostro medico dell’eventuale uso di alcol o droghe per assicurarvi una diagnosi e un trattamento adeguati.3

4) Vergogna e senso di colpa

La vergogna e il senso di colpa spesso provocano una sensazione di “farfalle” o di peso nello stomaco. Comune tra le persone affette da dipendenze, la vergogna porta alla necessità di segretezza e la peggiora.

Se non vengono affrontati, i sentimenti prolungati di vergogna e di colpa possono portare a sintomi fisici.

Dolore fisico e dolore emotivo: le differenze

Sebbene il dolore fisico e il dolore emotivo siano diversi, alcune ricerche suggeriscono che entrambi i tipi di dolore possono condividere alcune somiglianze neurologiche. Sia il dolore emotivo che quello fisico sono collegati a cambiamenti nella corteccia prefrontale e nella corteccia cingolata.

Alcuni ricercatori sostengono che, piuttosto che considerare il dolore emotivo e il dolore fisico come fondamentalmente diversi, dovrebbero essere concettualizzati come parte di un più ampio continuum di dolore.8 Alcuni tipi di dolore sono puramente fisici, mentre altri sono puramente emotivi; ma molte volte il dolore si trova da qualche parte nel mezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.