La pelle va protetta dal freddo: ti insegno qualche trucchetto per averla sempre liscia e morbida

L’inverno è in arrivo: ecco qualche consiglio per prendersi cura della propria pelle idratandola in profondità e proteggendola dal freddo.

Crema idratante (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La salute della pelle è importante non solo per l’aspetto estetico, ma soprattutto perché la pelle svolge molti compiti essenziali per l’organismo. Tra le altre cose, protegge l’organismo dai numerosi virus e batteri a cui una persona è esposta quotidianamente. Ecco qualche consiglio per prendersene cura con l’arrivo dell’inverno.

Idratare e proteggere la pelle dal freddo: seguite questi consigli

Una pelle sana aiuta anche una persona a reagire meglio ai cambiamenti importanti che la circondano, percependo il dolore o la pressione. I mesi freddi possono compromettere notevolmente la salute della pelle, scatenando condizioni come la xerosi (pelle secca) o l’eczema.

Pelle secca (Canva)

Con l’arrivo dell’inverno e dei primi freddi, pelle e capelli iniziano a diventare sempre più sensibili. I capelli tendono a seccarsi e a cadere, soprattutto nei mesi di settembre e ottobre. Così come la pelle, è più secca, meno elastica e più soggetta ad impurità.

Occorre sempre prendersene cura con una buona skin care (anche basic), ma un’attenzione particolare va rivolta nei cambi di stagione come questi. Ecco alcuni consigli da seguire per avere una pelle idratata e protetta dal freddo.

10 suggerimenti per una pelle sana anche in inverno

Tra i consigli da seguire per una skincare invernale corretta, rientrano:

  1. Idratare quotidianamente. Le creme idratanti a base di petrolio o di panna sono migliori delle lozioni per le pelli da normali a secche. Se avete la pelle sensibile, scegliete una crema idratante senza profumo o lanolina. Applicate la crema idratante direttamente sulla pelle bagnata dopo il bagno, in modo che la crema idratante possa aiutare a trattenere l’umidità superficiale.
  2. Pulite la pelle, ma senza esagerare. Una pulizia eccessiva rimuove le sostanze idratanti naturali della pelle. È sufficiente lavare il viso, le mani, i piedi e le pieghe della pelle una volta al giorno. Anche se è possibile sciacquare quotidianamente il tronco, le braccia e le gambe, non è necessario usare sapone o detergente su queste zone ogni giorno.
  3. Limitate l’uso di acqua calda e sapone. In caso di “prurito invernale”, fate brevi docce o bagni tiepidi con un detergente non irritante e non detergente. Subito dopo, applicare una crema densa o una crema idratante tipo petrolato. Asciugare delicatamente la pelle.
  4. Umidificare. L’aria secca può sottrarre umidità alla pelle. Gli umidificatori per ambienti possono essere molto utili. Tuttavia, assicuratevi di pulire l’unità e di cambiare l’acqua secondo le istruzioni del produttore per ridurre muffe e funghi.
  5. Proteggetevi dal vento. Copritevi il viso e usate un balsamo per labbra a base di petrolio. Sono efficaci anche i protettivi per la pelle che includono petrolio e creme con ceramidi.
  6. Evitare il freddo estremo. Le temperature rigide possono causare disturbi cutanei o congelamento in alcune persone. Rivolgersi immediatamente a un medico se si verificano alterazioni del colore delle mani o dei piedi accompagnate da dolore o ulcerazione. Se si sviluppa un dolore estremo seguito dalla perdita di sensibilità in un dito del piede o della mano, è possibile che si sia verificato un congelamento.
  7. Proteggere la pelle dal sole. Ricordate che anche il sole invernale può essere pericoloso per la pelle. Anche in inverno, se si prevede di stare all’aperto per periodi prolungati, è necessario utilizzare una crema solare con un fattore di protezione solare pari a 15 o superiore. La sovraesposizione ai raggi solari può portare all’invecchiamento precoce della pelle e al cancro della pelle.
  8. Evitare l’abbronzatura invernale. I lettini abbronzanti e le lampade solari artificiali sono sempre dannosi per la pelle e aumentano il rischio di cancro della pelle. Se volete mantenere il vostro splendore estivo, usate gli autoabbronzanti insieme a una crema idratante extra, perché gli autoabbronzanti possono anche seccare la pelle.
  9. Assumete integratori di vitamina D. Durante l’estate, la produzione naturale di vitamina D aumenta grazie all’esposizione quotidiana al sole, ma quando arriva l’inverno questa esposizione diminuisce. L’assunzione di integratori vitaminici può garantire l’assunzione delle quantità raccomandate di vitamina D durante tutto l’anno.
  10. Consultate il vostro dermatologo. Se avete una pelle secca persistente, desquamazione, prurito, eruzioni cutanee o escrescenze che vi preoccupano, rivolgetevi al vostro dermatologo, non solo in inverno ma in qualsiasi periodo dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.